I Sindacati sono pronti a portare davanti al giudice l’amministrazione di San Giuliano Terme

SAN GIULIANO TERMECgil, Cisl e Uil sono pronti a portare l’amministrazione comunale di San Giuliano Terme davanti al giudice per comportamento anti-sindacale.

Che succede al palazzo comunale di San Giuliano Terme? Se lo chiedono Cgil, Cisl ed Uil, pronte a portare l’amministrazione davanti al giudice per violazione dell’articolo 28 dello statuto dei lavoratori (comportamento antisindacale). I sindacati sono preoccupati per il clima niente affatto sereno che si respira nel palazzo civico della cittadina termale. “Prova ne è che molti tra i dipendenti – commentano le organizzazioni sindacali – hanno fatto domanda di mobilità, nella speranza di poter trovare un posto in altre amministrazioni dove si augurano di incontrare un ambiente più sereno e più positivo”.

“Tutti i dipendenti sono ancora in attesa di vedere in busta paga il premio di produttività del 2017. Alcuni tra loro – denigrati dalla dirigenza del Comune – si sono ammalati, somatizzando nel fisico e nella psiche il clima pesante che respirano a palazzo. Ma c’è di più. La cosidetta riforma Brunetta (contemplata nel decreto legislativo 150 del 2009) aveva introdotto schede di valutazione dei dipendenti con lo scopo di premiare – al raggiungimento degli obiettivi – chi è chiamato, ad esempio, a compiti delicati o particolarmente impegnativi. Ebbene, i sindacati nutrono il sospetto che chi è chiamato a compilare quelle schede, non sempre lo faccia rispondendo a criteri di obiettività e trasparenza. Snaturando così la mission di quel provvedimento, che da premiante è divenuto discriminante. Tra l’altro, i criteri di valutazione delle performance sono stati approvati con grave ritardo: così facendo il personale non ha potuto usufruire degli avanzamenti di carriera. Già due anni fa i sindacati avevano proclamato lo stato di agitazione del personale e, in un incontro in prefettura, avevano denunciato l’assenza di buone relazioni sindacali. Oggi, giovedì, è previsto un incontro tra amministrazione e sindacati. L’auspicio di Cgil, Cisl ed Uil: “Ci auguriamo che l’atteggiamento dei vertici del palazzo possa cambiare: ne va del benessere di chi lavora in Comune, ne va l’interesse dei cittadini. In caso contrario saremo costretti – come già abbiamo comunicato al sindaco, a portare l’amministrazione davanti al giudice per comportamento antisindacale“.

By