Situazione Arno: piena in passaggio, resta la paura. A monte sta calando. Chi abita sui Lungarni vada ai piani superiori

PISA – La situazione dell’Arno è ancora in evoluzione. Il massimo della portata è attualmente ai 4,86 metri. Fiume in calo a Pontedera dove si registra alle 11 una portata di 6.74, un dato in calo. La portata dovrebbe rimanere costante per le prossime due ore. I dati sono in continua evoluzione ma a monte è comunque confermato un calo sia pure di modesta entità almeno al momento. Ad Empoli alle 11 il fiume è calato di 13 centimetri rispetto alle 10. I collegamenti ferroviari sono regolari. E’ stata chiusa anche la via del Brennero in direzione Pisa nei pressi della Figuretta. Tanta paura in città e soprattutto sui Lungarni. Intanto è esondato il canale dei Navicelli fortunatamente in una zona non abitata e tra i campi, in particolare nei pressi dell’azienda agricola Castagnolo, così come riportato dal sito del comune di Pisa. Esondazione per l’Arno nella golena a ambra dove alcune famiglie sono state evacuate. Paura anche per l’Era a Ponsacco dove in alcuni punti è esondato allagando le strade.  Fin dall’alba sono state montate le paratie e sono già stati presi molti provvedimenti. Chiuse le scuole e gli uffici pubblici. Chiusi al traffico i ponti cittadini eccettuato il ponte delle Bocchette. Invito a raggiungere i piani alti per chi abita nei lungarni a piano terra. Sono state installate le transenne per impedire il traffico in entrata, il traffico quindi è bloccato. Pedoni liberi ed anche il Tribunale è chiuso. E’ stato aperto anche lo Scolmatore. Anche il comune di Calcinaia ha deciso la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, anche in previsione della chiusura del ponte in via Giovanni XXIII. (In aggiornamento)

You may also like

By