Siulp a Filippeschi: “La Questura nell’ex Palazzo della Provincia sarebbe un fallimento delle tue politiche”

PISA – Riceviamo e pubblichiamo la lettera Aperta da parte del Siulp al Sindaco di Pisa Marco Filippeschi .

“L’aver appreso dalla stampa che durante l’incontro, avvenuto qualche giorno fa, con il Ministro Valeria FEDELI, alla presenza del Questore di Pisa, Lei si sia ostinato ad insistere a voler spostare la Questura presso l’ex palazzo della provincia affermando chetale spostamento “diventerebbe un presidio vicino alla stazione, ritenendo tale trasloco, come uno dei temi più importanti legati alla sicurezza” della città di Pisa, crea in noi del S.I.U.L.P-PISA, primo sindacato di polizia, un profondo imbarazzo poiché, se ciò fosse vero, ci troveremmo di fronte, quasi, ad una ammissione del fallimento delle politiche sulla sicurezza da Lei attuate in questi 10 anni di governo della città.
Preferiamo, come detto in tante occasioni, anche durante le manifestazioni fatte sotto il comune, considerare tali affermazioni, condivise da pochi altri, come uno specchietto per le allodole, come soluzioni tampone ai problemi reali sulla sicurezza di Pisa ed ancora esigenze da campagna elettorale e non a tutela dei poliziotti e nemmeno dei cittadini che da tale spostamento non avrebbero alcun beneficio.

Caro Signor Sindaco,
immagini per un momento che tale soluzione osannata da lei e da pochi altri, (il Questore ed il Prefetto, ad esempio, per quello che ci è stato detto di persona e dalle carte in nostro possesso non si sono mai sbilanciati a fare tali affermazioni), divenga attuativa, Colui o Colei che si troverà a governare, in futuro, la città di Pisa dovrà fare i conti con le continue richieste di trasloco della Questura in altre zone della città alle prese con problemi sulla sicurezza. Ci sia consentita un’ultima riflessione, senza mancarle di rispetto, visto che lei ritiene la Questura un “presidio da mettere nei pressi della stazione” per scongiurare ed arginare le esigenze di sicurezza, perché non sposta, (avendone piena potestà), presso il palazzo della ex provincia, il comando della Polizia Municipale o addirittura il Municipio? Gli spazi ci sono.!!!

Caro Signor Sindaco,
faccia di tutto per essere ricordato come il sindaco che ha fatto molto per la città e non per il trasloco della Questura, le diciamo questo, perché al di là della scadenza del suo mandato elettorale, auspichiamo che i suoi impegni politici possano continuare, forse in altre compagini partitiche, ma siamo sicuri sempre proiettati a tutelare gli interessi della città e dei poliziotti anch’essi cittadini con diritto di voto”.

By