Slip Cgil Pisa: “Irregolarità nel concorso pubblico della Polizia di Stato”

PISA – Il Capo della Polizia ha disposto ieri che che a seguito di indagini da parte dell’Autorità Giudiziaria sono emerse concrete possibilità che le sedute del concorso pubblico per il reclutamento di 559 Agenti della Polizia di Stato tenutesi il 4, 5, e 6 Maggio 2016 siano state inficiate da circostanze tali da non garantire la regolarità degli esami.

Le prove concorsuali sono state quindi annullate al fine di salvaguardare gli interessi pubblici volti a garantire l’imparzialità delle operazioni di selezione. Sarà quindi nominata una nuova commissione esaminatrice che curerà la ripetizione della prova scritta e gli altri successivi adempimenti per la conclusione del concorso. Appena costituita la predetta commissione, saranno invitati a sostenere la prova scritta esclusivamente i candidati presenti alle prove effettuate nei giorni 4, 5 e 6 maggio 2016. Con determinazioni in corso, il Capo della Polizia procederà ad un avvicendamento del personale dell’Ufficio Attività Concorsuali. La questione sicuramente interesserà i numerosi giovani concorrenti che vivono nella provincia di Pisa e che avevano dato il meglio per entrare a fare parte della Polizia di Stato, ma che alcuni potrebbero aver rovinato, vista la mancata regolarità delle prove di selezione. Il nostro auspicio è che venga accertata al più presto la responsabilità di coloro che hanno compromesso disonestamente le aspettative di tanti giovani aspiranti Agenti di Polizia.

Fonte: Claudio Meoli Segretario Silp Cgil Pisa

By