Smart Cities, anche Pisa tra i progetti pilota. Conti, Ad Enel: “Pensare elettrico è pensare efficiente”. Presente anche il Sindaco Filippeschi

PISA – “Pensare elettrico è pensare efficiente. Con le tecnologie smart riusciamo a far risparmiare i cittadini e a rendere la vita più comoda soprattutto nelle città”. Lo ha detto l’Amministratore Delegato di Enel, Fulvio Conti, nel corso del convegno “Come costruire una Smart City. Italia e Stati Uniti a confronto”, svoltosi questo pomeriggio in Palazzo Vecchio a Firenze grazie all’organizzazione dell’Associazione Amerigo in collaborazione con l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America.

Al convegno, moderato dalla giornalista Maria Latella e aperto dal Vicesindaco del Comune di Firenze Dario Nardella, sono intervenuti tra gli altri l’ambasciatore degli Stati Uniti John R. Phillips e il Sindaco di Torino Piero Fassino (in collegamento video), il Presidente Osservatorio Smart Cities di Anci Francesco Profumo, il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi e rappresentanti di aziende e Associazioni del settore innovazione.

“Le Smart Cities – ha detto Fulvio Conti – consentono ai cittadini di essere consumatori consapevoli, scegliendo quale forma di energia utilizzare e anche come e quando. La forma più moderna e sostenibile di energia è quella elettrica: in un mondo che è sempre più globalizzato e interconnesso e in cui nel 2035 oltre il 60% del totale della popolazione vivrà nelle città acquistano sempre più importanza le Smart Cities che sono un sistema avanzato di tecnologie integrate e messe in rete: energia e comunicazione dialogano per la digitalizzazione delle città attraverso tecnologie di distribuzione, il contatore elettronico, la mobilità elettrica il servizio della fornitura di energia, l’efficienza energetica. Si tratta di un processo che consente ai cittadini di risparmiare e di contribuire alla costruzione di un mondo pulito e sostenibile”.

A proposito di risparmi ed efficienza, a margine del convegno, Conti ha poi aggiunto che condividiamo lo sforzo del ministro Federica Guidi di riduzione della bolletta energetica per le Pmi. Il lavoro istruttorio del ministero dello Sviluppo Economico va nella giusta direzione. Possiamo raggiungere l’obiettivo di una riduzione della bolletta energetica di 1,4/1,5 miliardi di euro da destinare alle piccole e medie imprese. Allo stesso tempo i nostri progetti, prodotti e servizi di efficienza energetica sono a disposizione delle PMI e famiglie per conseguire anche risparmi nei consumi”.

A Firenze Enel e Comune collaborano per lo sviluppo della mobilità elettrica e stanno lavorando a un protocollo per la Smart City. Durante il convegno sono stati lanciati i primi progetti sperimentali di “Costruire Smart Cities” nelle città di Pisa, Cosenza, Lecce e Venezia. A Pisa, in particolare, i quattro assi strategici di sviluppo saranno la qualità della vita con servizi al cittadino, arredo urbano e residenziale, la città della conoscenza tramite ricerca e innovazione applicate al contesto urbano, accessibilità attraverso l’informatizzazione e la sostenibilità con la mobilità elettrica e progetti per l’ambiente. Sulla mobilità elettrica a Pisa, dove sono in circolazione 30 mezzi elettrici, sono stati percorsi 630.000 km dove sono in circolazione 30 mezzi elettrici. Le ricariche sono state effettuate presso le 50 infrastrutture installate sul territorio. Le previsioni per il futuro, secondo uno sviluppo lineare della mobilità elettrica, sono di 1,5 milioni di veicoli elettrici circolanti al 2020 che comporterebbero un risparmio economico di oltre 1 miliardo di euro. Buone notizie anche sul fronte della ricarica intelligente le cui infrastrutture sono giunte alla terza generazione: la Fast Recharge, sperimentata proprio a Pisa, è in grado di garantire un pieno in meno di 30 minuti e si pone come un elemento importante per lo sviluppo della mobilità elettrica su larga scala.

20140404-184648.jpg

By