Società della Salute, appello di 35 dipendenti: “Clima di intimidazione e violenza”

PISA – Le vicende politiche e sociali legate ai bisogni emergenti dei cittadini pisani fanno emergere una elevata tensione nel contesto cittadino.

Nel corso degli ultimi mesi queste tensioni si sono manifestate in un crescendo di episodi di minacce e aggressioni, che oltre a manifestarsi nei confronti degli amministratori della città hanno interessato diversi operatori e servizi della SdS di Pisa. Negli scorsi giorni questa tensione si è nuovamente scaricata nella sede della SdS Pisana, influendo negativamente sul lavoro quotidiano e mettendo in particolari difficoltà alcuni colleghi.

La situazione, oltre a preoccuparci come cittadini, ci interroga come lavoratori. Il lavoro sociale è un lavoro di frontiera ed, e’’ sempre più complesso tentare di lavorare in modo equo con una situazione di forte riduzione delle risorse economiche e di organico, però è quanto mai necessario.

L’equità richiede comprensione, valutazione e l’uso di regole condivise che se forzate possono forse risolvere una singola situazione ma si riversano inevitabilmente su qualcuno di più fragile e meno rappresentato che non potrà usufruire di servizi. Per questo riteniamo opportuno che, oltre ai diritti e ai bisogni delle persone, venga tutelata la nostra possibilità di continuare a dare risposte ed erogare interventi in un contesto sicuro e non turbato da conflittualità eccessive, questo nell’interesse della comunità e delle persone che in questo momento sono più fragili. Il nostro è un appello affinché sia possibile ristabilire un clima di collaborazione e corresponsabilità e si rafforzi la cooperazione tra le istituzioni preposte alla gestione dei servizi di assistenza, quelle di tutela della sicurezza e le forze sociali.

Atzeni, Bartoli, Di Beo, Trebbi, Cecchi, Frongia, Pieri, Della Seta, Sconosciuto, Casigliani, Vitali, Orlando , Carracino, Vento, Fagni, Giuntini, Nucci, Moretti, Caricato, Pardini, Taccola, Felline, Franceschi, Fruzzetti, Caselli, Nocciola, Davini, Tanini, Pieri, Gemmi, Matteini, Amato, Vrenna, De Conno, Palsitti

Fonte: Ufficio Comunicazione Società della Salute – Zona Pisana

20131109-142212.jpg

You may also like

By