Società della salute: operativo il numero verde per il caldo

PISA – La Società della Salute della zona pisana, come ogni anno ha attivato una serie di servizi dedicati agli anziani e alle persone fragili, per far fronte ai disagi dovuti al caldo. AOUP_h1Per qualsiasi  bisogno, per consigli, e anche per conoscere le attività in calendario nella zona pisana,  è attivo il numero verde 800086540, che fuori dagli orari di ufficio mette a disposizione una segreteria telefonica dove lasciare il proprio nome e numero di telefono così da essere richiamati il prima possibile. Oltre al numero sono attivi gli sportelli dei “Punti Insieme”, così dislocati: a Pisa,  Via Garibaldi,198, aperto il lunedì e il mercoledì  con orario 9.00-12.00; giovedì dalle 16.00 alle 18.00, e il venerdì 10.00 alle 12.00 (tel 050 959859). Distretto di San Marco, via fratelli  Antoni – circoscrizione 4: aperto il martedì dalle 10.00-13.00 e il giovedì 16.00-18.00 (tel 050 573714). Navacchio: via Toscoromagnola 1919, aperto il martedì dalle 16.00-18.00 (tel: 050954731). Vecchiano: via della Rocca 26, aperto il martedì dalle 16.00-18.00 e il  giovedì 10.00-12.00 (Tel: 050/954759). Marina di Pisa: Via F. Andò, 5: aperto il martedì dalle 15.00 alle 18.00 e il  venerdì dalle 9.00 alle 13.00 (tel: 050/954682). A raccogliere le notizie meteo che provengono dal LAMMA,  sempre nella zona pisana, c’è una rete capillare di interventi, denominata sistema di cure di prossimità, che monitora e interviene nelle situazioni di particolare criticità per quegli anziani fragili, perché soli o in condizioni di particolare precarietà sanitaria, che con questo caldo potrebbero veder peggiorare la loro situazione. Per richiedere questo tipo di interventi ci si può rivolgere all’assistente sociale che opera nel distretto socio sanitario più vicino al luogo della propria residenza. E’ bene che i soggetti più fragili, seguano delle piccole regole di comportamento da tenere sempre presenti in momenti come questo di particolare caldo, come aerare i locali di casa al primo mattino; limitare l’uso dei fornelli e del forno; preferire l’uso del condizionatore senza però abbassare eccessivamente la temperatura in casa. Per i pasti:  scegliere un’alimentazione leggera, molta frutta, verdura, pesce, pasta e gelati a base di frutta. Bere molta acqua, o comunque bevande non alcoliche, senza caffeina. A letto evitare l’uso di coperte e pigiami aderenti, meglio un lenzuolo. Quando si esce: innanzi tutto evitare le uscite nelle ore calde (dalle 11 alle 17) ed evitare l’esposizione diretta al sole. Cercare di indossare vestiti di colore chiaro, non aderenti, possibilmente di cotone e lino; occhiali da sole e capello obbligatori. Infine una raccomandazione per i farmaci solitamente usati: leggere attentamente le modalità di conservazione riportate sulle confezioni, e comunque conservare i farmaci nelle loro confezioni lontano da fonti di calore, sempre ad una temperatura inferiore ai 30 gradi. E’ bene ricordare che il caldo  può potenziare l’effetto di molti farmaci utilizzati per la cura dell’ipertensione e di molte malattie cardiovascolari. E’ quindi opportuno effettuare un controllo più assiduo della pressione arteriosa ed eventualmente richiedere il parere del medico curante.

You may also like

By