Sodexo, sospesa la procedura di mobilità per 74 lavoratori in esubero

PISA – La Sodexo, l’azienda che ha in appalto i servizi di igiene e sanificazione dei reparti ospedalieri, ha temporaneamente sospeso la procedura di mobilità per i 74 lavoratori giudicati in esubero in seguito alla richiesta di riduzione del capitolato d’appalto fatta dall’Azienda ospedaliero universitaria pisana in seguito alla spending review.

 Ora ci sono 20 giorni di tempo per provare a risolvere la situazione. Oggi, nell’incontro fra i sindacati (Cgil, Uil, Cisl), Sodexo e Azienda Ospedaliera convocato dagli enti locali, spiega una nota del Comune di Pisa, “si è stabilito di sospendere il provvedimento di mobilità per un periodo di 20 giorni”.

Soddisfatti gli assessori alle attività produttive di Comune e Provincia, Giuseppe Forte e Anna Romei, che hanno svolto, insieme alla Regione Toscana, opera di mediazione fra le parti. “Sono 20 giorni importanti – hanno detto gli assessori – durante i quali lavoreremo perché la situazione abbia una conclusione positiva”. In questi 20 giorni infatti l’Aoup fornirà i numeri esatti dei tagli obbligati dalla spending review e su questa cifra si aprirà il confronto con Sodexo sugli esuberi. Mentre azienda e sindacati si incontreranno per la riorganizzazione del servizio. A conclusione di questo percorso sarà riconvocato il tavolo con sindacati, Aoup, Comune, Provincia, Regione, Sodexo per tirare le fila del lavoro svolto. “Siamo moderatamente ottimisti – hanno concluso Forte e Romei – sul fatto che utilizzando più leve si possano evitare tagli occupazionali”.

By