Sorpresi dai Carabinieri a rubare negli stabilimenti balneari sul litorale

PISA – Due arresti nel giro di neanche due ore da parte dei militari dell’Arma dei Carabinieri, che hanno colto in flagranza di reato due persone in due diversi stabilimenti balneari del litorale pisano.

Con l’arrivo della stagione balneare si sono intensificati i servizi di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Pisa. Si rende necessario, infatti, che vi sia una presenza costante delle pattuglie dell’Arma in tutte le fasce orarie in cui le persone, sfruttando le calde giornate di sole, si riversano sul litorale lasciando incustodite le proprie abitazioni. Come si rende necessario, altresì, avere una presenza quotidiana e articolata sul litorale dove si registra la massima concentrazione turistica. Proprio nel corso di uno di questi servizi straordinari i militari delle Stazioni della costa hanno tratto in arresto due persone sorprese a rubare all’interno di due distinti stabilimenti balneari. Il primo arresto è stato eseguito dalla Stazione di Marina di Pisa che ha sorpreso un cittadino ucraino all’interno di un bagno di Calambrone. L’uomo, K.D. classe 92, ucraino ma residente a Livorno, verso le 05.00 è stato trovato dalla pattuglia dei Carabinieri all’interno del bagno dal quale stava appropriandosi di merce di vario genere.

I militari sono tempestivamente giunti sul posto grazie alla segnalazione di un cittadino che aveva notato movimenti anomali. Infatti, i Carabinieri, appena giunti hanno trovato la porta d’ingresso forzata e una volta all’interno hanno sorpreso l’uomo che stava rovistando tra gli scaffali. Il secondo arresto è stato eseguito dalla Stazione di Tirrenia nei confronti di un italiano, T.J. classe 87 di Fucecchio, che alle 06.30 dello stesso giorno è stato sorpreso all’interno di uno stabilimento balneare di Marina di Pisa nel quale si era introdotto dopo aver sfondato una porta. Anche in questo caso la pattuglia è stata allertata da un cittadino che aveva notato il giovane aggirarsi con fare sospetto nei dintorni del bagno. Infatti, i militari, appena giunti, hanno trovato la porta scardinata e all’interno il giovane che aveva appena accantonato diversi bicchieri di vetro. Entrambi i giovani sono stati dichiarati in stato di arresto. Nei giorni scorsi erano stati vari i tentativi di furto ai danni di stabilimenti balneari della costa. Ancora una volta si evidenzia l’importanza delle segnalazioni dei privati cittadini che consentono il tempestivo intervento delle pattuglie in circuito.

Fonte: comunicato Arma dei Carabinieri

20130707-002155.jpg

You may also like

By