Sotto l’ombrellone si pensa ad un grande Pisa. I nomi sul taccuino del nuovo Ds Pino Vitale

PISA – In attesa dell’ufficialità del nuovo allenatore del Pisa, il Ds Pino Vitale si è già messo al lavoro per costruire un Pisa vincente a partire dalle fondamenta. Molti i nomi sul taccuino del neo Ds nerazzurro che punterà sull’esperienza, ma nello stesso tempo anche sulla gioventù.

20140605-235337.jpg

Primo passo sarà quello di rinnovare le comproprietà (Perez, Forte e Pellegrini). Il Ds nerazzurro punterà forte sul ritorno di Leonardo Perez, ma anche Francesco Forte potrebbe essere riscattato. Più difficile la situazione di Eros Pellegrini che però potrebbe essere confermato. Conferme potrebbero arrivare anche per Francesco Favasuli se l’allenatore fosse Piero Braglia: “Favasuli e’ uno dei migliori giocatori della serie C” disse l’attuale tecnico della Juve Stabia, al nostri portale.

Con mister Piero Braglia in panchina potrebbe fare ritorno il centrocampista Adriano Mezavilla uno dei fedelissimi del tecnico maremmano nella sua esperienza a Castellammare di Stabia.

Naturalmente il Pisa è alla ricerca di giocatori di esperienza. Un nome che circola è quello del difensore Matteo Contini, lo scorso anno alla Juve Stabia, via Atalanta, classe ’80, scuola Milan, ex Livorno, Lumezzane, Napoli con in panchina Walter Mazzarri, Spal, Monza, L’Aquila, Avellino, Parma, Siena. Anche un esperienza estera per Contini con la maglia del Real Saragozza dove ottenne dopo l’esperienza con il Napoli molti consensi e diventò uno dei punti fermi della difesa iberica. Per la difesa si fanno i nomi di Gennaro Scognamiglio, classe 87, difensore che ha appena terminato la stagione al Perugia in prestito dal Parma e Ivano Baldanzeddu, classe 1986, esterno alto lo scorso anno a Spezia che il Direttore Pino Vitale conosce molto bene.

By