Spezia – Pisa, una tegola dopo l’altra per Gattuso. E c’è anche il problema stadio

PISA – E’ davvero difficile parlare e leggere quello che riguarda il campo in una situazione societaria ancora non definita e dai contorni molto incerti. Noi tuttocio che accade sul rettangolo verde lo abbiamo lasciato volutamente in secondo piano raccontando in questi giorni il minimo indispensabile di quello che ci piace fare di più. Certo è, che se si guarda a che cosa ci potrebbe riservare la prossima partita in fatto di infortuni, squalifiche e lavori allo stadio c’è da stare poco allegri.

di Antonio Tognoli 

Il Pisa e’ infatti uscito dal “Tombolato” con le ossa rotte non tanto per il risultato, che ha visto ancora una volta la squadra di mister Rino Gattuso lottare fino all’ultimo, quanto alle notizie che arrivano dall’infermeria e quelle che arriveranno dal giudice sportivo tra poche ore in vista della sfida di sabato 24 dicembre (ore 12.30) nel derby contro Lo Spezia, una delle gare più sentita dall’intera tifoseria nerazzurra.

Non ci saranno sicuramente Di Tacchio (espulso) e Sanseverino ammonito. Entrambi erano in diffida. Ma le notizie peggiori arrivano dall’infermeria e dal giocatore più rappresentativo del Pisa Nacho Varela che starà fuori per un po’ complice l’infortunio al ginocchio con interessamento del menisco. Anche Lisuzzo (per lui un mese di stop) e Montella sono usciti malconci dal “Tombolato”: per il difensore un problema al flessore della coscia, mentre Montella ha dato forfait nel riscaldamento per un problema al quadricipite. Entrambi sono infortuni da valutare ma comunque non di poco conto. Non sarà facile dunque mettere su una formazione per mister Gattuso alle prese anche con gli infortuni di Lazzari e Avogadri, che lo staff nerazzurro cercherà di recuperare. Poche le alternative in difesa per mister Gattuso che per arrivare ad un undici competitivo dovrà adattare diversi giocatori, uno i due questi è Simone Fautario e rispolverare il giovane Samuele Birindelli, dopo la bella prestazione in Coppa. Verna è l’unico mediano a disposizione. Al suo fianco potrebbe giocare Golubovic già provato al centro e d in alternativa Daniele Mannini. In attacco le alternative maggiori con Eusepi e Cani. Niente da fare invece per Mudingayi, Tabanelli, Polverini e Crescenzi che torneranno in campo nel 2017. Insomma una situazione che definire di emergenza è dir poco, senza contare che c’è anche il problema stadio e a questo punto la gara è a rischio. I lavori negli ultimi tempi hanno subito una frenata da parte di Ngm che attende ovviamente come noi tutti il cambio di proprietà.

Naturalmente questi problemi (se pur reali) saremo contenti di affrontarli da questo pomeriggio in avanti. Adesso siamo concentrati su ben altri aspetti, che di certo non riguardano il campo. Incrociamo le dita.

Nella foto Nacho Varela uno dei tanti indisponibili in vista della gara contro lo Spezia

By