Spiagge del Parco. Si rinnovano le passerelle per il mare

VECCHIANO – Dalla Lecciona a Marina di Vecchiano, lavori a basso impatto fondamentali per proteggere l’ecosistema dunale. Sulle spiagge del Parco è partito, subito dopo l’approvazione del bilancio dell’Ente, l’intervento di manutenzione dei camminamenti in legno che permettono ai visitatori di raggiungere l’arenile proteggendo l’ecosistema dunale e le specie più delicate.

Le operazioni sono iniziate dai percorsi alla Lecciona: per non impattare con l’ambiente e con la stagione balneare in partenza, le parti delle passerelle sono realizzate fuori opera presso il laboratorio dell’impresa e poi vengono portate sul posto per essere installate una per volta. Su suggerimento di Legambiente Versilia, inoltre, la staccionata di legno nella parte verso il mare sarà ulteriormente allungata in maniera da indirizzare le persone a dirigersi direttamente verso il bagnasciuga proteggendo così il delicato ecosistema dunale e la sua fauna, il fratino in particolare.

I lavori successivamente si sposteranno, con le stesse modalità, a Marina di Vecchiano dove sono presenti altri  camminamenti e dove il Comune ha delimitato la zona dunale per proteggere le nidificazioni del fratino. Sono inoltre in progettazione ulteriori percorsi, a Marina di Vecchiano ed al Calambrone, che avranno un’attenzione particolare per le persone con diversa abilità. L’investimento totale in bilancio per tutti questi importanti interventi è di 245mila euro.

L’area del Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli conta 30 chilometri di spiagge da Viareggio a Calambrone e un’area marina protetta di 9000 ettari che insieme formano un ambiente in evoluzione naturale, con dune, fasce alberate, le bocche dei due più importanti fiumi toscani,  varie specie vegetali e animali rari che ne confermano la qualità naturale.  Un ecosistema che deve essere salvaguardato:  quando andiamo in spiaggia usiamo i sentieri ufficiali indicati e già battuti, che permettono di raggiungere la riva senza calpestare le zone di nidificazione del fratino; stendiamo gli asciugamani vicino al bagnasciuga o al massimo entro 30 metri dal mare; non spostiamo i legnetti e gli altri elementi naturali perché sono protezioni per il fratino e in generale sono tra i fattori che permettono la formazione dell’ecosistema dunale. E, ovviamente, teniamo pulita la spiaggia ed evitiamo che gli animali da compagnia si avventurino lontano, tenendoli al guinzaglio perché la loro curiosità non li spinga a disturbare la fauna.

By