Spiagge di ghiaia e ruspe: l’estate di Marina di Pisa. Le proteste di Nerini di “Noi adesso Pis@”.

Pisa – L’estate a Marina di Pisa si identifica ormai con i cantieri dello spianamento delle spiagge di ghiaia e con le ruspe in mezzo alla gente a stagione avviata. Le parole di Maurizio Nerini in merito alla situazione riscontrata.

Una situazione che porta all’esasperazione turisti e cittadini: è quella che si verifica a Marina di Pisa ogni estate. In contrasto a quanto accade, parla Maurizio Nerini di “Noi adesso Pis@”.

“L’inefficienza e l’arroganza degli amministratori odierni si impastano con l’acqua di mare di colore bianco che l’ARPAT si affrettò tempo fa a dire che non era pericolosa per i bagnanti.

Quando questo inverno il consigliere regionale PD Mazzeo annunciò in pompa magna che erano stati stanziati i soldi per la spianatura delle ghiaie, poteva sembrare che l’operazione si concludesse in tempi decenti, senza considerare il fatto che ormai la spesa dovrebbe essere “STRUTTURALE” nel bilancio regionale e non “OCCASIONALE” visto che il progetto bislacco proprio su questa lavorazione si basa.

Poi quando ad aprile gli assessori Serfogli e Forte si arrampicarono sugli specchi per spiegare quanto fossero bravi, avemmo solo la certezza che gli stalli blù sarebbero stati a pagamento dal 1 giugno e i lavori di spianatura dei sassiny…”la prossima settimana”…

Dunque…analizzando lo scaricabarile consueto: la responsabilità è della Regione a guida PD, che demanda alla Provincia che non c’è più, ma c’è sempre e fa danni, governata dal PD e Filippeschi… non è colpa del Comune a guida PD che però dovrebbe farsi sentire e non strisciare…quindi: è colpa del PD!

Senza scomodare nessuno qui ci vuole una bella RUSPA per mandarli tutti a casa!”

By