Squalificato per sette mesi per una pallonata all’arbitro. Fc Ponsacco: “Allibiti e sconcertati”

PONSACCOTommaso Gesi, classe 2000, categoria Giovanissimi, giovane calciatore del Ponsacco, e’ stato squalificato fino al 15 Giugno 2015 “per aver colpito con una pallonata l’arbitro”. La società Fc Ponsacco 1920 ssd arl – attraverso un comunicato si dice allibita e sconcertata dalla squalifica del giovane calciatore.

Una fase del match tra Ponsacco e Livorno dalle tribune del "Comunale"E’ stato fermato un ragazzino di 14 anni per sette mesi per non aver commesso assolutamente nulla – si legge nella nota della società rossoblù – Il ricorso sarà immediato e la società non tollererà nessuna ingiustizia ulteriore perché nessuna ingiustizia può essere sopportata da chi non ha fatto niente. Il nostro Tommaso è stato squalificato – si legge nel comunicato ufficiale – per aver colpito con una pallonata l’arbitro, quando invece il pallone calciato da Tommaso ha colpito involontariamente un proprio compagno e la carambola ha condotto il pallone a sfiorare l’arbitro che oltretutto sostiene di aver provato lieve dolore.

Rabbia e tristezza sono i sentimenti che prova la nostra società: rabbia per aver penalizzato ormai irrimediabilmente la nostra società in Coppa Disciplina precludendo traguardi importanti, quando invece la scorsa stagione ha primeggiato in tutte le categorie. Tristezza per aver umiliato, danneggiato e fatto soffrire (ancora per molto tempo) un ragazzino di 14 anni che non potrà giocare a calcio fino a settembre 2015 senza aver fatto assolutamente niente. Ci domandiamo cosa possa insegnare una squalifica del genere nel settore giovanile della Figc? Ci domandiamo se, anche se tutto fosse stato vero, sarebbe stata appropriata una squalifica di sette mesi che non si è mai data nemmeno quando sono successi fatti di gran lunga più gravi.

You may also like

By