Stagionali, domanda e offerta si incontrino attraverso i centri per l’impiego

PISA – Far incontrare la domanda e l’offerta di lavoro stagionale malgrado l’emergenza Coronavirus abbia cambiato le carte in tavola riguardo al reclutamento della manodopera.

Per far fronte alla crescente preoccupazione delle imprese agricole, in difficoltà a trovare lavoratori stagionali da impiegare nelle operazioni di potatura e di raccolta, gli assessori regionali al lavoro ed all’agricoltura, Cristina Grieco e Marco Remaschi, hanno incontrato in videoconferenza i delegati di Coldiretti, Cia, Confagricoltura, Lega coop e Confcooperative, oltre a quelli dell’agenzia regionale per il lavoro Arti.  

Il quadro emerso – spiega Remaschi – è quello di una crescente domanda da parte delle imprese agricole toscane, principalmente di dimensioni medio-piccole e dunque ancora fortemente legate a lavorazioni e sistemi di raccolta manuali, a fronte dell’assenza o dell’impossibilità a raggiungere la Toscana da parte dei consueti lavoratori stagionali, principalmente stranieri ed attualmente nei Paesi di origine o in altre realtà italiane”. “Mentre questi lavoratori non vogliono o non possono tornare – aggiunge l’assessore Grieco – ci sono altri lavoratori stagionali, in particolare quelli della ristorazione e del turismo, che ad oggi non hanno offerte di lavoro. Dunque, nonostante siamo ben consapevoli delle diverse tipologie di lavoro e delle diverse specializzazioni richieste, stiamo cercando di mettere insieme domanda e offerta utilizzando la nostra efficiente rete di centri per l’impiego” .

E’ necessario che le aziende interessate tramite ad assumere lavoratori stagionali si rivolgano ai centri per l’impiego definendo con chiarezza i profili di cui hanno bisogno e che, dall’altra parte, tutti coloro che sono disponibili a lavorare si propongano, sempre alla rete dei centri per l’impiego, in modo da far incrociare domanda e offerta.

La Regione Toscana sta già lavorando su più fronti per sostenere anche il comparto agricolo – precisa Remaschi – abbiamo attivato strumenti economici e normativi, ma vogliamo essere presenti ed al fianco dei nostri agricoltori anche per le questioni pratiche, come in questo caso prt affrontare il problema del reperimento della manodopera”.

L’assessore Grieco, infine, ricorda che è stata avviata una consultazione, anche con le altre Regioni. “Vogliamo capire – spiega – se ci sono margini per semplificare il reclutamento e le assunzioni stagionali, visti i tempi stretti e la situazione di emergenza. Stiamo inoltre valutando le modalità di una possibile mobilità, possibilità da vagliare tenendo comunque presente la priorità per l’interesse collettivo della tutela della sicurezza sanitaria”.  

Aziende e cittadini in cerca di lavoro stagionale potranno utilizzare i recapiti disponibili su questa pagina per mettersi in contatto con le rete dei centri per l’impiego:
https://www.regione.toscana.it/-/recapiti-e-orari-degli-uffici-sul-territorio

By