Stazione Marconi a Coltano di proprietà del Demanio Statale. Filippeschi: “Ci siamo fatto avanti con un progetto, serve il trasferimento del bene”

PISA – “La denuncia di un vero e proprio scandalo nazionale ha preso finalmente quota. Il Comune si è fatto avanti, come si sa, con un progetto per il trasferimento definitivo della proprietà demaniale e con la richiesta di un’assegnazione almeno provvisoria per interventi minimi di mantenimento.

Con una prima risposta – così il sindaco di Pisa Marco Filippeschi commenta il servizio andato in onda sul TG1 sulla stazione Marconi a Coltano, di proprietà del Demanio – Nell’ultimo incontro con il capo di gabinetto del ministro Dario Franceschini, Giampaolo D’Andrea, ho di nuovo segnalato il caso, sollecitando anche un intervento del Mibact. Si sa che ho sensibilizzato i presidenti della Repubblica Napolitano e Mattarella. È una battaglia che la città deve vincere. Ma la memoria di Guglielmo Marconi ha un valore assoluto, mondiale. Dunque si tratta di una risposta che governo e parlamento devono dare, che ha una dimensione certamente risolvibile. Lo scandalo è che ad oggi non si è trovata e le immagini delle rovine della Stazione danno un’immagine molto negativa del nostro paese“.

By