Stazione Pisa. Ordinanza anti alcool. Pieragnoli: “La decisione del Tar modello per il futuro”

PISA – Soddisfazione per la decisione del Tar Toscana di respingere la richiesta di sospensiva dell’ordinanza anti bivacco e anti alcool proveniente da alcuni minimarket della stazione.

Ad esprimerla è il direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli: “Abbiamo collaborato a stretto contatto con l’amministrazione comunale e dato il nostro contributo, punto su punto, per giungere all’efficacia di una ordinanza che, salvaguardando pubblici esercizi e attività commerciali che rispettano le normative, colpisse indistintamente tutti quei soggetti che esercitano e operano nell’illegalità e tutti coloro che somministrano bevande abusivamente senza alcun rispetto delle più elementari regole”.
“Questa decisione del Tar è quindi un primo passo importante” – evidenzia il direttore Pieragnoli – “e il nostro auspicio è che possa fare da giurisprudenza, inaugurando ed ispirando un nuovo modello interpretativo, incoraggiato dalla Legge Minniti, in tema di ordinanze contro degrado, abusivismo, illegalità e microcriminalità diffusa. Nuovi poteri ai sindaci, volontà politica, fattiva collaborazione con le associazioni di categoria, regole chiare da far rispettare, costante lavoro sul campo, come sta facendo la Polizia Municipale del comandante Stefanelli, sono le tessere fondamentali di un disegno concreto finalizzato a sconfiggere degrado e illegalità, rivitalizzando zone e quartieri a rischio. Davanti a tutto questo, la nostra collaborazione è sempre garantita”.

By