#stazionesicura La riqualificazione comincia con Mercanti in Galleria

PISA –  #stazionesicura e #fattinonparole sono questi gli hastag dell’iniziativa promossa da Confcommercio Pisa per riqualificare il quartiere della stazione, al centro delle cronache nazionali e locali a causa degli alti e insostenibili livelli di degrado e violenza, spaccio e abusivismo, furti e presenza invasiva di esercizi etnici fuori da ogni rispetto delle normative e di decoro.

Gli imprenditori regolari e con loro turisti e residenti sono sistematicamente sotto assedio in quella che è la porta principale della città, attraversata ogni anno da qualcosa come 18 milioni di persone.

“Mercanti in Galleria nasce proprio con la volontà di lanciare un messaggio forte e in controtendenza, un segnale di concretezza, coraggio, desiderio di riappropriarsi di spazi comuni da troppo tempo sottratti alla collettività” – questo il pensiero della presidente di Confcommercio Pisa Federica Grassini, che lancia un appello alla città intera – “affinchè tutti sostengano con la loro presenza questa iniziativa di riqualificazione e quegli imprenditori eroici rimasti, che ogni mattina alzano la saracinesca e hanno il coraggio di investire ancora in questa zona”.

Questa l’inizativa, organizzata da ConfcommercioPisa, con la collaborazione di Etruria Eventi e il patrocinio del comune di Pisa: tre volte la settimana, nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì, con orario continuato dalle 8.30 alle 20.30, i banchi dei “Merca(n)ti in Galleria” occuperanno gli spazi di entrambe le Galleria Gramsci, all’insegna del vintage, antiquariato, modernariato, hobbismo, collezionismo, operatori dell’ingegno e privati.

Sostegno e vicinanza è testimoniata dall’assessore al Commercio e alla cultura Andrea Ferrante – “perchè una simile iniziativa può contribuire a costruire un presidio civico in un’area abbandonata e frequentata da soggetti che turbano la convivenza”.

Parla di “monito e di esempio per tutta la città, oltre che di una volontà di riconquistare fiscamente uno spazio cittadino, rompendo dinamiche criminali consolidate” – il presidente del Centro Storico Alessandro Trolese, mentre la conclusione è affidata al direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli che “ricorda come già dal lontano dal 2008 Confcommercio ci ha messo la faccia a sostegno degli imprenditori della zona, scongiurando l’ipotesi dei sottopassi e sollecitando ripetutamente forze dell’ordine e amministrazione comunale affinché la situazione migliorasse. Oggi un progetto organico di riqualificazione è diventato obbligatorio, registriamo positivamente la disponibilità del nuovo comandante della polizia municipale”.

Marco Luperini, della Etruria Eventi, che ha organizzato il mercatino è “consapevole del contesto difficile, per questo chiediamo un presidio minimo di polizia affinché ci sia consentito di poter lavorare in sicurezza”.

Merca(n)ti in Galleria inizierà il prossimo 8 maggio e durerà per i mesi di maggio e giugno: dopodiché si farà un bilancio e una valutazione complessiva di questa sperimentazione.

By