Stefano Gianfaldoni nominato vicepresidente vicario del Cus Pisa

PISA – Novità nel Consiglio direttivo del Cus Pisa dopo l’ultima riunione tenutasi nei giorni scorsi con la nomina di Stefano Gianfaldoni quale vicepresidente vicario del sodalizio cussino. Un ruolo, quindi, che si affiancherà a quello di Fabrizio Vecchi, vicepresidente del Cus, impegnato a Roma nel delicato compito di capo della segreteria del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.

UN CUSSINO DOC – Avvocato, da tempo è componente effettivo del collegio dei probiviri del Cusi (Centro Universitario Sportivo Italiano, organismo con funzione di giurisdizione disciplinare di prima istanza dell’ente di promozione sportiva su tutto il territorio nazionale). Da oltre 25 anni è legato al Cus Pisa, prima come atleta, poi come dirigente della sezione basket e poi dal 2010 come componente del Consiglio direttivo. Sotto il mandato del presidente Innamorati Gianfaldoni ha la delega dell’ente per gli affari legali e i rapporti con il territorio.

REGATA UNIVERSITARIA – Nel Maggio 2012, è stato il presidente del comitato organizzatore della memorabile 50esima edizione della Regata Universitaria “Pisa – Pavia”, mentre nel maggio 2013 è stato Capo delegazione Cus Pisa della 51esima edizione della stessa regata universitaria tenutasi a Pavia.

GIANFALDONI – Queste le prime parole di Gianfaldoni da vicepresidente vicario: “Sicuramente si tratta di un incarico importante ed impegnativo. Non posso che ringraziare il presidente Innamorati, il consiglio direttivo e la segreteria generale del Cus per la fiducia riposta. Il Cus è oggi una realtà cittadina nota a tutti, grazie ad un consiglio direttivo dinamico che ha favorito lo sviluppo di un’opportunità di sport dedicata agli studenti universitari e aperta anche alla cittadinanza. Un percorso ben definito e di successo, che mi auguro possa trovare ulteriore sostegno nei prossimi anni”.

INNAMORATI – Ha commentato la nomina di Gianfaldoni anche il presidente Innamorati: “Ho proposto a Stefano di affiancarmi nella gestione del Centro con questo incarico perché oltre alla reciproca stima che ci lega, credo che in questa fase di forte espansione e di grande sforzo operativo lui sia la persona più indicata per svolgere questo compito. Ho trovato il completo appoggio del consiglio direttivo, ci aspettano nuovi entusiasmanti obiettivi e con una squadra così composta potremmo svolgere ancora meglio questo lavoro.”

Gianfaldoni2

By