Stop alla migrazione dei rifiuti in Via Gozzi. Isola ecologica arretrata in Via Baretti

PISA – E’ stata accolta la richiesta dal Comune dopo le richieste di molti residenti della zona, riguardo alla problematica della migrazione dei rifiuti in Via Gozzi, nella zona di Via di Pratale. L’isola ecologica è stata arretrata nella vicina Via Baretti.

La Via Fratelli Gozzi era divenuta meta continua di visite da parte degli “habituè” della “migrazione del rifiuto” provenienti soprattutto da San Giuliano Terme, comune che da tempo ha fatto la scelta della raccolta differenziata “porta a porta”. Possono tirare un sospiro di sollievo, dunque, gli abitanti della zona, che avevano richiesto il provvedimento a Geofor e amministrazione comunale anche nel corso di una recente assemblea pubblica: il problema, infatti, era che i cassonetti precedentemente posizionati proprio all’incrocio con via di Pratale ed essendo particolarmente visibili e facilmente raggiungibili, almeno fino al primo pomeriggio di ieri hanno costituito uno dei punti maggiormente utilizzati dagli automobilisti in arrivo soprattutto dal Lungomonte per abbandonare i propri sacchini che, spesso, sono stati lasciati anche all’esterno dei raccoglitori, con le ovvie conseguenze dal punto di vista dell’igiene e delle maleodoranze.

Da ora non dovrebbe essere più così. l’isola ecologica, infatti, è stata spostata di qualche decina di metri e, pur rimanendo facilmente accessibile da parte di chi abita nella zona, dovrebbe essere assai più complicata da raggiungere per chi transita da via di Pratale dato che gli eventuali “habituè” della cosiddetta “migrazione del rifiuto” dovrebbero percorrere le vie Gozzi e Baretti poi, una volta abbandonati i rifiuti, fare inversione per tornare in via di Pratale.

Sotto una foto della nuova collocazione dell’isola ecologica in via Baretti

20140530-110520.jpg

You may also like

By