“Storie Pisane”, l’Associazione Controluce organizza una serie di incontri con i detenuti del Don Bosco. Tre scrittori pisani abbracciano l’iniziativa

PISA – Per avvicinare i detenuti del carcere Don Bosco alla scrittura contemporanea, l’Associazione di volontariato carcerario “Controluce” insieme alla direzione dell’istituto di pena, intende avviare una serie di incontri dal titolo “Storie pisane”.

Sono previsti appuntamenti con gli scrittori Athos Bigongiali, Marco Malvaldi e Stefano Tofani, preceduti da letture e approfondimenti condotti dalla professoressa Giovanna Baldini dell’Associazione “Controluce”.

Il giornalino del carcere “La torre e l’alfiere”. 

I libri presi in considerazione per il progetto sono: Athos Bigongiali, Una città proletaria, Sellerio; Marco Malvaldi, La briscola in cinque, Sellerio; Stefano Tofani, Fiori a rovescio, Nutrimenti. 

Per garantire la necessaria dotazione di libri da affidare alla lettura dei partecipanti è giusto ricordare l’ampia disponibilità dimostrata dalle librerie Erasmus di Piazza Cavallotti, Fogola di Corso Italia e Ghibellina di Borgo Stretto

Al termine degli incontri i detenuti restituiranno sulla pagina le impressioni, i commenti e le critiche all’esperienza appena condotta. I loro testi saranno poi pubblicati sul giornalino del carcere “La torre e l’alfiere”. 

By