Studenti per la libertà condanna i fatti della manifestazione di studenti e Cobas

PISA – Su quanto successo ieri sulla manifestazione di studenti e Cobas si dissociano Studenti per la Libertà che dichiarano la propria solidarietà al partito democratico.

“Quanto successo ieri, durante una manifestazione non autorizzata, rappresenta solo l’ultimo episodio di una lunga serie, episodi indegni di un paese democratico e civile. Attaccare il portone di un’istituzione tentando l’irruzione e bruciare la bandiera di un partito politico rappresenta l’inizio della fine.

Lorenzo Paladini

La cultura occidentale, basata sulla libertà, il rispetto e la democrazia così viene umiliata e la memoria di chi ha dato la vita per la nostra libertà viene calpestata. Da anni diciamo che all’interno dei centri sociali pisani ci sono nuclei eversivi e potenzialmente pericolosi, mine vaganti che se non prontamente arginate porteranno a fatti ben più gravi di una bandiera bruciata. Esprimiamo la nostra solidarietà al PD e ci auspichiamo che sia prontamente condivisa da tutte le sigle politiche. La diversità di opinioni non può essere causa di intolleranza e violenza. Siamo certi che la questura e il prefetto prederanno al più presto provvedimenti per arginare questo sdegno”.

Lorenzo Paladini, Coordinatore Provinciale Studenti per le Libertà

By