“Sull’Oceano” lo spettacolo sull’emigrazione.

Pisa – Sabato 9 settembre 2017 alle 21,30 nella Piazza della Chiesa di Lorenzana (Pisa), l’attore comico toscano, Michele Crestacci presenta lo spettacolo “Sull’Oceano”. Una produzione Mo-wan Teatro per la regia di Alessandro Brucioni. 

Il tema dell’emigrazione tra connotati umoristici, poetici e drammatici, nel prossimo appuntamento del festival teatral – gastronomico “Utopia del Buongusto”.

Il programma vede alle 20,00 la cena presso l’osteria I Vecchi Sapori. Informazioni e prenotazioni al 3280625881-3203667354. Programma completo su www.guasconeteatro.it. Da non perdere una visita alle bellissima chiesa e la vista sulle colline che portano al mare.

Il tema vede l’immersione di tutti in uno stesso oceano. Un carico di sangue italiano rubato come scrive De Amicis. Michele Crestacci è la voce che racconta un diario di bordo, ovvero le vicende all’interno del ventre del Galileo. Un racconto sui percorsi, (di terza classe) che in certe condizioni l’uomo è costretto a seguire. Ispirato al romanzo omonimo di Edmondo De Amicis che affronta il tema dell’emigrazione tra ottocento e novecento raccontato nel viaggio di 21 giorni da Genova a Buenos Aires. Un viaggio all’interno delle proprie paure e dei propri sogni. Dal Piroscafo emerge la storia dell’onirico mondo delle crociere della Royal Caribbean. Una delle più potenti e devastanti navi da crociera che abbia mai solcato l’Atlantico. Una macchina da guerra del divertimento, dell’oblio, del relax forzato.

Michele Crestacci e un comico, cabarettista e gloria labronica dei nostri giorni. Nella sua carriera di attore si è diviso tra teatro e cinema. Per il grande schermo ha preso parte a numerosi film di Paolo Virzì da “La prima cosa bella” nel 2010 a “La pazza gioia” del 2016. Per il teatro alterna il cabaret puro esilarante e tagliente a monologhi. È un comico che ha nelle sue corde i geni della comicità immediata e popolare ed anche delle note più raffinate e sottili. Un attore preparato ed istintivo, capace ogni volta di conquistare il pubblico e di accompagnarlo in un percorso verso il surreale. I grandi comici toscani garantiscono per lui.

By