Susanna Ceccardi: “Siamo pronti a governare. Il programma della sinistra è come quello dei Teletubbies”

PISA – Tutti i sindaci del centro destra che governano nei vari capoluoghi di Provincia si sono ritrovati lunedì 7 settembre presso la Sala Convegni del B&B di Ospedaletto a Pisa per sostenere la candidatura a Governatrice della Toscana di Susanna Ceccardi, candidata per il centro destra alle prossime elezioni regionali del 20 e 21 settembre.

di Antonio Tognoli

In prima fila le associazioni di categoria, parecchi imprenditori cittadini tra cui Maurizio Mian, ex presidente del Pisa, oltre che l’amministrazione pisana. A moderare il dibattito il giornalista di 50 Canale Francesco Ippolito.

Maurizio Mian sostiene Susanna Ceccardi

I sette Sindaci si sono confrontati su temi importanti quali la Scuola, il Turismo, le Infrastruttuire, la sanità e l’ambiente.

Francesco Ippolito ha moderato il dibattito

Michele Conti, Sindaco di Pisa: “Oggi dimostriamo di essere una classe dirigente importante dove il centro destra primeggia. Fin dall’inizio abbiamo avuto una serie di importanti appuntamenti, tra cui lo sgombero del campo Rom qui a pochi metri. Il Piano Strutturale Pisa-Cascina è stato portato a termine in un solo anno ed era fermo da cinquant’anni, per non parlare delle case popolari, il rifacimento delle strade e molti altre opere. Già lo scorso anno abbiamo messo a disposizione fondi per le scuole, ne stiamo mettendo a posto 46 plessi scolastici. Risorse regionali sono state poche e se non fosse stato per il Comune di Pisa avremo fatto poco. Il Turismo cittadino sta soffrendo, mentre sul litorale le cose dopo il lock down sono andate abbastanza bene. In futuro dovremo dare in là ad un cambiamento sulla questione Turismo“.

Luigi Denossi, Sindaco di Siena: “Molte cose sono state fatte molte cose, tra cui l’Avatar per i disabili, investito oltre cinque milioni e mezzo, messo a punto le asfaltature delle strade e abbiamo creato il pre-Covid facendo da apripista in Toscana. Il futuro sarà importante. Quello che faremo sarà quello più importante. Il cambiamento è necessario perchè da stimoli a tutti, anche alla sinistra. Dal punto di vista della scuola siamo pronti per partire, così come nei trasporti pubblici. L’Università a Siena riaprirà a cose normali, se c’è bisogno metteremo a disposizione degli spazi perchè noi vogliamo gli studenti a Siena. Nella nostra città fortunatamente abbiamo patito meno ia pandemia. In città abbiamo tolto i parcheggi a pagamento nel week-end, lam Cosap ne abbaimo allarga. Siena è stata cancellata dalla cartina della Toscana che ha bisogno di infrastrutture e collegamenti“.

Alessandro Tomasi, Sindaco di Pistoia: “A Pistoia abbiamo fatto lavoro per l’efficientamento energetico alle scuole e bisogna proseguire in questa direzione altrimenti si rischia di chiuedere. Le scuole ripariranno regolarmente ed in sicurezza

Diego Petrucci, Sindaco di Abetone Cutigliano: “Abbiamo fatto il Bonus Bebè grazie anche con l’accordo con il Comune di Pistoia, inoltre abbiamo acquistato spazi abbandonati, creando arte cultura e associazioni. A Cutigliano abbiamo tolto la Tari. Noi ci dobbiamo incatenare per la chiusura delle scuole. Aldilà del Covid c’è la volontà di chiudere le scuole. Altra cosa da fare è quella di smontare Toscana Promozioni, un ente inutile che non serve a niente. I soldi non è vero che non ci sono. Ci sono e vanno spesi bene. In montagna e soprattutto nel nostro Comune il Turismo ha chiuso con numeri da capogiro che ha superato il cinquanta per cento“.

Francesco Persiani, Sindaco di Massa: “Se Susanna Ceccardi riuscirà a vincere la Toscana rifiorirà. Grazie a tutti e al Sindaco di Pisa per aver organizzato questa bella giornata. A Massa abbiamo pensato alla sicurezza, dandon una nuova sede alla Polizia Municipale, assumendo agenti, rifacendo le strade, ottenendo un nuovo depuratore anche se con fatica con la Regione. Abbiamo dato un regolamento urbanistico a Massa, cosa che la sinistra non è riuscito a fare in 40 anni. Abbiamo dato un decoro ad una città che negli ultimi quarant’anni sembrava “bombardata”. Siamo stati uno dei Comuni più colpiti. Abbiamo messo in campo quattro milioni di euro come stanziamento per l’unità di crisi“.

Francesco Ferrari, Sindaco di Piombino: “Abbiamo vinto a Piombino con temi dettati da Susanna, con temi se vogliamo di sinsitra che voleva costruire a casa nostra la più grande discarica. La nostra più grande virtù è la coerenza. Siamo stati abbandonati dal Governo centrale che si occupava solo di fare decreti il sabato notte per il lunedì mattina, complicando la vita a noi amministratori locali. Tocchiamo con mano quanto sia Firenzecentrica la Toscana in questo momento e noi non vogliamo un Sindaco a favore solo perchè è del solito partito

Alberto Giovannetti, Sindaco di Pietrasanta: “La sinistra è stanca e senza energia, spero che Susanna ce la faccia, sono contento di essere qui a sostenerla. Stare fra la gente è importate e necessario per capire le esigenze. Abbiamo in cantiere molte cose, tante sono state fatte. Abbiamo investito molto per le scuole che riapriranno in sicurezza a Pietrasanta, confrontandoci con i nostri uffici tecnici. Sono felice di quello che si sta verificando a Pietrasanta con la compravendita di immobili. La crisi del mattone sembra non esserci mai stata. In Versilia c’è un numero cospicuo di discoteche che sono state chiuse, quando si continua a far entrare i migranti nei porti. Non è colpa del Comune, ma del Governo che chiudendo le discoteche non ha risolto il problema“.

Luca Baroncini, Sindaco Montecatini Terme: “Fondamentale essere riusciti nei territori a conuistare diversi comuni andando fra la gente e parlando con i cittadini. Chi meglio di un Sindacio come Susanna può capirlo essendo stata Sibdaco a Cascina. A Montecatini la musica è cambiata, In un anno si sono registrati diciotto arresti, dotando la Polizia Municipale di strumenti moderni ed idonei“.

Alessandro Ghinelli, Sindaco di Arezzo non era presente ma è intervenuto al telefono: “Nel 2015 Arezzo è stato il primo capoluogo ab cambiare colore politico. Non sono potuto intervenire a Pisa, perchè sono impegnato in campagna elettorale. La nostra Regione ha bisogno di cambiare e dare un assetto nuovo e strategico alla Toscana“.

Susanna Ceccardi, candidata a Governatore della Toscana: “Non c’è mai stata partita negli utlimi dieci anni. Adesso siamo pronti a governare. La sinsitra è divisa su tutto, anche sul candidato Giani. Non hanno un programma vero, basta guardare se non la Toscana a Colori che assomiglia molto al cartone animato “Teletubbies” che guarda mia figlia. Mai come in quest’anno possiamo farcela. Sto dando l’anima per questa campagna elettorale. Dopo 50 anni di governo della sinsitra credo sia giusto anche un pò di alternanza. Agli indecisi dico di ragionare con la testa e un pò con testa e la pancia che essendo vuota da buoni suggerimenti al cervello. Sulla questione trasporti noi non abbiamo le idee chiare sull’assegnazione ai francesi del bando unico. Insieme ai Sindaci del centrodestra ci siamo incontrati molte volte per condividere i vari problemi. Tanti Sindaci del centrosinsitra si sono rivolti a noi per una ventata di cambiamento che parte in primis dai territori e dalla gente

By