Svelato il calendario di Numeri Primi Pisa Festival. Le foto

PISA – È una Pisa che si prepara a fare le cose in grande per regalare ai propri cittadini un cartellone di assoluto rilievo per la stagione estiva con tutta una serie di spettacoli la cui prima tranche, denominata “Numeri Primi Pisa Festival” è già programmata nella settimana dal 3 al 10 luglio nel suggestivo scenario di Piazza dei Cavalieri.

di Giovanni Manenti

Un impegno economico non di poco conto – quantificabile in circa 220/230mila €uro – per portare in scena 5 diversi eventi musicali (ognuno dei quali programmato alle ore 21,30) che potranno soddisfare ogni palato, in quanto si parte il 3 luglio con il concerto di Ara Malikian, violinista di livello mondiale, che si esibirà nel suo straordinario “Royal Garage World Tour”, che ha già fatto registrare il tutto esaurito alla “Royal Albert Hall” di Londra e che farà tappa a Pisa prima di esibirsi al celebre “Teatro Olimpia” di Parigi.

Il calendario propone venerdì 5 luglio, un appuntamento da non perdere per gli amanti della lirica, con la rappresentazione dell’opera di Verdi “Rigoletto”, che vedrà impegnati sul palco Gabriele Spina (Rigoletto), Domenico Menini quale Duca di Mantova ed Anna Delfino nel ruolo di Gilda, il tutto affidato alla sapiente Regia di Franco Zappalà, nel mentre sarà il Maestro Mario Menicagli a dirigere l’orchestra “Amedeo Modigliani”, accompagnata dal coro della “Società Corale Pisana”, diretto dal Maestro Stefano Cencetti.

Spazio riservato anche agli amanti della musica jazz con l’esibizione, domenica 7 luglio, del duo “Tuck and Patti”, nel mentre non poteva certamente mancare un tributo alla musica d’autore, attraverso i due concerti conclusivi, rispettivamente lunedì 8 e mercoledì 10 luglio di due valenti cantautori quali Vinicio Capossela ed il più datato, ma sempre attuale, Edoardo Bennato, capostipite dei cantautori rock italiani.

Uno sforzo quanto mai notevole, pertanto, oltretutto con prezzi accessibili (si va da un minimo di 18 ad un massimo di 48 euro) per spettacoli di tale livello, i cui biglietti saranno posti in vendita a partire dal prossimo lunedì 10 giugno presso il Botteghino del Teatro Verdi di Pisa (dal martedì al venerdì, ore 11-13, il martedì ed il giovedì anche al pomeriggio, ore 16-18), oltre al consueto circuito online www.ticketone.it, mentre la sera degli eventi gli eventuali posti ancora disponibili saranno messi in vendita presso la Biglietteria del Festival posta in via Ulisse Dini, in prossimità della Piazza dei Cavalieri.

“Questa è la prima tappa di un contenitore più vasto che si chiama “Pisa Estate 2019” – afferma l’assessore alla cultura Andrea Buscemi – di cui oggi presentiamo la prima edizione di “Numeri Primi Pisa Festival” che avrà luogo in Piazza dei Cavalieri dal al 10 luglio prossimi, mentre dei successivi eventi avremo modo di rendervi edotti quanto prima, forse già dalla prossima settimana, che comunque rappresentano un cambio epocale per Pisa.

“Siamo felici di fare da cornice a queste manifestazioni, avendo messo a disposizione come Fondazione Teatro Verdi di Pisa le nostre strutture per far sì che le stesse riescano nel modo migliore”, afferma Paoletti Tabgheroni.
“La definizione Numeri Primi è legata alla scelta di artisti che siano compatibili con la bellezza della piazza e che abbiano un percorso diverso da quello standard che lo “Star System” è solito proporre, afferma Paolo Tognocchi ed in quest’ottica l’apertura con la famosa violinista Ara Malikian del prossimo 3 luglio ne rappresenta il fiore all’occhiello. Proporre quindi un’opera come “Rigoletto” grazie ad una produzione serve a ricordare come la lirica rappresenti un’eccellenza italiana nel mondo che avrà la sua cornice coinvolgente nella Piazza dei Cavalieri, per poi dare spazio alla musica jazz di Tuck and Patti, senza trascurare il filone dei cantautori italiani, rappresentati da Vinicio Capossela ed Edoardo Bennato, i quali si esibiranno nelle tappe dell’8 e 10 luglio prossimi, così da offrire un programma vario per ogni gusto ai 1200 spettatori ai quali è riservata la Piazza con tutti posti a sedere, sottolineando come i ricordati concerti abbiano il carattere dell’esclusività per la Toscana”.

 

By