Sviluppo Navicelli. Il Tribunale di Pisa riconosce creditore il Comune di Pisa

PISA – Il tribunale di Pisa riconosce, con sentenza del 15 ottobre 2015, il Comune come creditore nei confronti della Sviluppo Navicelli, fallita nel 2015.

Il Comune di Pisa è creditore riconosciuto di 2.800.000 di euro per mancata realizzazione di una parte di opere di urbanizzazione. 2 anni prima del fallimento di Sviluppo Navicelli ha cessato l’attività l’agenzia presso cui erano appoggiate le fideiussioni a garanzia. Sviluppo Navicelli aveva tempo fino al 2017 per realizzare le opere in questione; il fallimento della società ha fatto il resto. Prima del fallimento il Comune aveva già individuato la mancata realizzazione della stazione ecologica; Sviluppo Navicelli aveva tempo fino al 2017 per realizzarla, poi il fallimento ha cambiato le cose.

Comunque il Comune di Pisa à convinto di poter rientrare o con i crediti dal fallimento o con chi eventualmente dovesse subentrare alla società fallita. Il soggetto che acquisirà le aree di Sviluppo Navicelli tramite la procedura fallimentare per poter ottenere i permessi a costruire dovrà infatti o versare i

By