Taglio del nastro per la biennale di architettura di Pisa. Dal 19 al 28 Novembre padiglioni visitabili

 

 

PISA – Orgoglio per la cittá di Pisa che si appresta da oggi, 19 Novembre, ad ospitare la prestigiosa biennale di architettura. L’inaugurazione è avvenuta questo pomeriggio alle ore 16 presso gli Arsenali Repubblicani.

E’ possibile visionare qui i video dell’evento e le interviste

Con il tema “La città e l’acqua” ponte della Cittadella, si è dato il via ad un arco di tempo nel quale la città della torre pendente sarà protagonista di una grande mostra di architettura alla quale hanno contribuito il Comune di Pisa e la premiata Associazione LP, che ha realizzato il Laboratorio per la Qualità Urbana LabQ 2017.

Inaugurato il Padiglione Internazionale curato da Luca Molinari agli Arsenali Repubblicani e la mostra monografica sull’opera dello studio Gabetti e Isola – Isolarchitetti, curata direttamente dall’Associazione LP all’interno del Fortilizio Torre Guelfa.  

Al taglio del nastro erano presenti sia il sindaco di Pisa che il presidente dell’Ass. LP, Del Seppia, assieme ad altri rappresentanti, i quali hanno presenziato alla conferenza di inaugurazione.

“Grandissimo orgoglio e soddisfazione per vedere tanti progettisti e confronto su un tema bellissimo che ci tocca intimamente. Il rapporto con l’acqua evoca per Pisa una dimensione storica e identitaria, che dobbiamo largamente ritrovare”. Così sostiene il sindaco Marco Filippeschi nel commentare la biennale e il suo tema.

Necessaria e incisa la partecipazione dell’Ass. LP, il cui rappresentante Sainati commenta che la biennale nasce proprio come idea dell’Associazione sin dalla sua fondazione nel 2014, inaugurata nel 2015 alla presenza del capo dello stato e rimandando l’appuntamento a quest’anno.

“Questa seconda edizione della Biennale – sottolinea l’assessora all’urbanistica Ylenia Zambito – rappresenta quanto l’amministrazione comunale creda nel valore dell’architettura come bene primario. Il tema dell’acqua è per i pisani un’occasione per ritrovare e confermare il proprio legame con il fiume e con il mare, troppo spesso dimenticato. Dunque l’acqua come risorsa, come bene comune, come motore di sviluppo e prosperità”.

“Il seme piantato nel 2015 – dice l’architetto Massimo Del Seppia, presidente di LP – oggi è una piccola pianta che deve ancora crescere. In questa edizione abbiamo cercato di creare i presupposti per un cambio di passo: per questo abbiamo pensato a un comitato scientifico di alto profilo, che ha messo a disposizione idee ed energie per dare un contributo al nostro Laboratorio. La sfida è quella di far diventar questa Biennale un punto di riferimento nella cultura dell’architettura in Italia”.

Diversi i progetti in mostra durante a biennale, alcuni del tutto nuovi in assoluto: tra questi, i lavori degli artisti Atelier(s) Alfonso Femia, BIG, Stefano Boeri, EMBT, Carlos Ferrater, Bernard Khoury, Francisco Mangado, Renzo Piano Building Workshop, Rudy Ricciotti, Alvaro Siza, Tamassociati, Topotek e molti altri provenienti da tutta Europa e Paesi del Mediterraneo.

ORARI E INFO

Arsenali Repubblicani, Fortilizio Torre Guelfa, Convento delle Benedettine

19 – 28 novembre: tutti i giorni dalle 10 alle 19

Bastione Sangallo. 19 – 28 novembre: tutti i giorni, dalle 9.30 alle 16.30

Info: www.labq.org

By