Taglio del nastro per l’edizione 2017 della Notte in Blu

PISA – Alle ore 18 è stato effettuato il taglio del nastro dell’edizione 2017 della Notte in Blu in piazza XX Settembre. Sono intervenuti il sindaco Marco Filippeschi, il vicesindaco Paolo Ghezzi, l’assessore Andrea Ferrante, il sindaco di Storo Turinelli, il direttore Confesercenti Toscana Nord Miria Paolicchi, il responsabile area pisana Simone Romoli e i rappresentanti della Camera di Commercio.

Adesso musica, spettacolo, danza, cultura e arte saranno i cardini dell’evento che, ancora una volta, si fonde con l’atmosfera natalizia, resa ancora più viva dagli addobbi di vetrine e spazi pubblici, con il fondamentale contributo degli esercenti e del Teatro Verdi, che, straordinariamente, ha concesso i pannelli della mostra dedicata ai suoi 150 anni. Eventi in strada, negozi e musei aperti.

Per consentire l’iniziativa fino alle 24 chiusi i lungarni centrali e il Ponte di Mezzo. Si può raggiungere il centro storico lasciando l’auto nei parcheggi scambiatori e prendendo Lam Verde, Lam Rossa e Navetta E (gratuite dalle 16 fino a fine corsa, dall’8 dicembre al 6 gennaio), o il PisaMover, che circolerà fino alle 2 del mattino.

Sicurezza con l’ordinanza antivetro: non si potrà circolare con bevande in contenitore di vetro. Questo il perimetro dell’ordinanza
Zona centro storico sud perimetro compreso tra: Piazza Vittorio Emanuele II, via Massimo D’Azeglio, via Giuseppe Mazzini, Lungarno Gambacorti, Lungarno Galilei, Piazza San Sepolcro, via San Martino, via Pietro Gori, via del Carmine, via Filippo Turati, via Benedetto Croce

Zona centro storico nord perimetro compreso tra: Lungarno Pacinotti, via Curtatone e Montanara, via San Frediano, Piazza dei Cavalieri, via Consoli del Mare, via San Lorenzo, via Renato Fucini, via San Francesco, Piazza San Paolo all’Orto, via Giuseppe Verdi, via Palestro, via San Pierino, via delle Belle Torri, piazza Cairoli, Lungarno Mediceo;

Lungarni: Gambacorti, Pacinotti, Mediceo, Galilei

In particolare per i locali, dalle 18 alle 3 di notte,divieto di vendita, anche per asporto, di bevande in contenitori di vetro. Divieto di somministrazione di bevande in contenitori di vetro, salvo che il consumo nei sopra citati contenitori avvenga all’interno dei locali e delle aree del pubblico esercizio o nelle aree pubbliche esterne, di pertinenza dell’attività, legittimamente autorizzate all’occupazione di suolo pubblico. 100 euro la multa prevista.

By