Tangenziale nord est. M5S: “Il Comune di Pisa assicura 30 mila euro e quello di San Giuliano Terme? Molte le domande e leciti dubbi”

PISA – In questi ultimi tempi è tornata alla ribalta la discussione sulla realizzazione della tangenziale nord est. Tanto lavoro per le giunte di Pisa e San Giuliano Terme per cercare di dare il via libera ad un progetto concepito circa 40 anni fa.

Ad oggi prendiamo coscienza e notizia – dice Andrea Giuliani portavoce M5s di Pisa e San Giuliano – di uno stanziamento di un milione di euro circa da parte della regione a fronte di spesa di circa 80 milioni per compiere l’opera.

Cari signori cari colleghi tengo a sottolineare che i consigli comunali sono tenuti all’oscuro sui finanziamenti,protocolli d’intesa tra gli enti che dovrebbero procedere per i diversi lotti, ma in nostro aiuto per fortuna, corrono gli organi di stampa che ci informano puntuali.Dai documenti quello che si recepisce con chiarezza è il costo previsto della progettazione di un milione e trenta mila euro. Un milione garantito dalla regione toscana diviso con 300 mila euro sull’ annualità 2016 e 700 mila euro su quella del 2017. Il Comune di Pisa “assicura” 30 mila euro e quello di San Giuliano Terme? Molte le domande e leciti dubbi – continua la nota del portavoce pentastellato. Acquedotto Mediceo: Per questo i soldi non si trovano? Coinvolto in questa macro opera Cosimo I Dei Medici che progetto e realizzò una stupenda opera “i condotti” per portare tramite un condotto forzato, e di seguito,condotta sugli archi, acque pure da Asciano sin dentro le mura di Pisa. Rivalutare e riportare ad antico splendore un patrimonio di tutti,quello che oggi sta cadendo a pezzi. Un costo troppo elevato secondo molte associazioni ambientalistiche e non solo…considerando la perdita di molto suolo fertile. Ma nel vostro piano urbano del traffico nell’anno 2000 non si prevedeva di “sistemare e completare l’esistente”? Cosa si prevede di concreto oggi per lo sviluppo della piana? Attivita’ turistiche, dall’agriturismo alle escursioni passando alla tutela reale delle nostre bellezze storiche e luoghi? Uno studio del Cnr di Pisa dice e ci conferma che la popolazione pisana è propensa a una mobilità sostenibile voi che pensate di fare per dare risposta a questo? La valutazione sugli effetti attesi non è più condivisibile compresa la fattibilità sostanziale dove da quattro corsie oggi se ne prevedono solo due. Il percorso partecipativo è fondamentale nell’interesse della collettività e andando oltre, economica e ambientale. Auspicando che tutto quanto da voi deliberato, non sia solo uno spot pubblicitario, e che i 600 mila euro come contributi straordinari per l’anno 2017 e 200 mila per l’anno 2018 che la giunta regionale autorizza sia al comune di Pisa e quello di San Giuliano vengano utilizzati, per la progettazione come da voi auspicata come “un passo importante” nella massima trasparenza evitando magari in futuro l’insostenibilità dell’opera ricorrendo a fondi di capitali pubblici.

Fonte: Andrea Giuliani, portavoce M5s Pisa e San Giuliano

By