Tante promesse ma nessun aiuto alla sorella di Pier Mario Morosini da parte del mondo del calcio

PISA – Non e’ una notizia locale, ma sicuramente tocchera’ tutti in maniera particolare. Riguarda la sorella di Pier Mario Morosini, il giocatore morto a Pescara per un malore durante Pescara – Livorno del 14 Aprile 2012. Come si legge su www.leggo.it dopo molte promesse di aiuto fatte dal mondo del calcio nessuna e’ stata mantenuta

Oggi la ragazza è ricoverata all’Istituto Palazzolo di Grumello del Monte perché entrambi i genitori e un terzo fratello sono morti e ad occuparsi di lei c’è solo lo zio.

Dopo la scomparsa del fratello furono diverse le società che si offrirono di fornire aiuti economici e morali a Maria Carla, ma di fatto, ad oggi, nessuna promessa è ancora stata mantenuta.

Il primo club a parlare fu l’Udinese, il presidente Giampaolo Pozzo si offri la sua disponibilità per darle una mano. Poi arrivo il Livorno, squadra in cui il fratello aveva militato: «Maria Carla Morosini sarà per sempre parte della famiglia atalantina e non dovrà mai preoccuparsi di nulla».

Ancora nessun aiuto è però ancora arrivato alla ragazza che con la scomparsa del fratello ha perso tutta la sua famiglia.

20130718-190037.jpg

By