Tanti addetti ai lavori ma anche parecchi genitori alla tavola rotonda dell’Associazione “La vita oltre lo Specchio”

PISA – Diversi addetti ai lavori ma anche parecchi genitori interessati a saperne di più. Erano in tanti questo pomeriggio (ore 15) nella sala convegni di Palazzo dei Dodici a seguire il dibattito dedicato alle strategie d’intervento per contrastare anoressia e bulimia, promossa da “La vita oltre lo specchio”

la neonata associazione pisana di pazienti e familiari di persone affette da disturbi del comportamento alimentare costituitasi ufficialmente il 15 marzo scorso in occasione della giornata nazionale del “fiocchetto lilla” per contrastare tale genere di patologie. Un convegno aperto dai saluti del vicesindaco Paolo Ghezzi e moderato dalla presidente dell’Associazione “la Vita Oltre Lo Specchio” Maddalena Patrizia Cappelletto, è proseguito con l’intervento di Ilaria Caprioglio, avvocato e madre di tre figli, ma anche ex modella autrice di “Senza Limiti” (editore Sironi), una storia autobiografica dei disagi collegati agli squlibri alimentari. Successivamente è stata la volta del dottor Giovanni Gravina e degli psichiatri Caterina Renna e Massimo Cuzzolaro.

L’iniziativa è stata patrocinata da Comune di Pisa, Società della Salute della Zona Pisa, Asl5 e Società italiana per lo studio dei disturbi del comportamento alimentare (Sisdca).

20140404-183206.jpg

By