S’è fatto tardi molto presto al Teatro di San Miniato

PISAVenerdì 22 marzo alle 21.30 ultimo appuntamento della stagione al Quaranthana – Teatro Comunale di San Miniato, organizzata dall’Associazione culturale Teatrino dei Fondi, diretta da Enrico Falaschi, con l’attrice Maria Amelia Monti in prima regionale con S’è fatto tardi molto presto, pianoforte e voce Massimiliano Gagliardi e narrazione Edoardo Erba.
Maria Amelia Monti, attrice di grande popolarità, affiancata dalla voce narrante del noto drammaturgo Edoardo Erba, accompagna gli spettatori in un viaggio alla scoperta degli autori più interessanti della poesia contemporanea che hanno avviato riflessioni sul tempo (da Sanguineti alla Szzymborksa, dalla Lamarque a Catalano).

Note e letteratura, versi profondi e antinconvenzionali danno vita a un dialogo sul concetto di tempo ai giorni nostri.

Attraverso un diario semiserio, uno scrittore appassionato di fisica (Edoardo Erba) racconta la sua difficoltà nel comprendere i nuovi concetti che riguardano il tempo e a intuirne le implicazioni nella vita reale.
La narrazione, fatta di brevi flash pieni di umorismo, ha il compito di introdurre un’emozionante selezione di poesie contemporanee lette da Maria Amelia Monti.

Divisi in gruppi, i componimenti, oltre ad impreziosire i temi proposti dal narratore, rappresentano una panoramica della scrittura poetica attuale, soprattutto dagli anni ’80 in poi.
Quando si parla di poesia contemporanea, si pensa di solito a una poesia che contemporanea non è più, ovvero quella novecentesca di Montale, di Quasimodo, di Neruda, di Pessoa, di Eliot…
Attraverso il tema del Tempo, lo spettacolo apre invece uno sguardo su autori più attuali, molti dei quali viventi, dando rilievo a voci importantissime e tuttavia ancora poco conosciute o poco lette.

La scelta delle poesie comprende Handke, Szymborska, Ceronetti, Viviani, Cavalli, Lamarque, Marcoaldi, Catalano, Sanguineti, Anne Stevenson, Dimitrova e De Alberti. Lo stile anticonvenzionale di lettura di Maria Amelia Monti, le rende praticabili, fruibili, assolutamente vive e vicine. Ciascun quadro poetico si conclude con una canzone, sempre a tema, interpretata dal maestro Massimiliano Gagliardi. I brani scelti tra una selezione di autori straordinari come De Gregori, Dalla, Califano, Testa, Tenco, Battiato, Negramaro, Fossati, arricchiscono la riflessione grazie alla raffinatezza dei testi e alla impareggiabile capacità di coinvolgimento emotivo della musica.

Prosegue al Quaranthana, Teatro Comunale di San Miniato la mostra di Silvia Greco dal titolo Invisible Land nata a Empoli, vive e lavora. Ha compiuto studi artistici, prima il Liceo e poi l’Accademia delle Belle Arti a Firenze presso la scuola di pittura del prof. Caldini, allievo del maestro Ottone Rosai.

Dopo aver abbandonato per alcuni anni la pittura ha ripreso il percorso lasciando la mia ricerca accademica e figurativa verso un più stimolante astrattismo, nel tentativo di dare vita alle emozioni più intense. Le esperienze lavorative la inducono ad una riflessione estetica confluita in una ricerca volta a sviluppare un concetto di spazialità sconfinata, in un linguaggio espressivo che privilegia la sintesi degli opposti.
Nel 2018 nell’ottica di poter realizzare un centro nevralgico e vitale di arte contemporanea ha ideato e realizzato a Montelupo Fiorentino, nel cuore della Toscana Facto, il primo art coworking diffuso in Toscana, che mette insieme artisti, curatori, enti e professionisti per creare un organismo vitale di rete collaborativa nel mondo dell’arte.
Afferma Silvia Greco: “Nella mia attuale ricerca, delicati processi chimici, come vere alchimie, trasmutano la pittura in legno, trasformando materiali tradizionalmente pittorici in evocativi «tagli» di tronchi, elaborate cortecce ed elementi naturali che rimandano all’ istinto primordiale di ricongiungimento alla natura, tipico di un uomo ormai così «urbanizzato» da aver dimenticato il valore stesso del suo legame con «Madre Terra».”

La mostra è visitabile dal lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 e nelle sere di spettacolo.

SAN MINIATO, TEATRO COMUNALE QUARANTHANA
Biglietti TEATRO:
Maria Amelia Monti S’è fatto tardi molto presto: Intero 15€ | Ridotto 12€ (under 23 – carta dello Studente)

INFO E PRENOTAZIONI tel. 0571 462825/35 – info@teatrinodeifondi.it

Loading Facebook Comments ...
By