Tassista aggredito, necessario uno sportello ferroviario che si affacci sulla Piazza della Stazione

PISA – Prima di tutto la “doverosa e sentita vicinanza, da parte dell’amministrazione comunale, nei confronti di una persona aggredita e rapinata vigliaccamente mentre stava svolgendo il proprio lavoro a servizio dei cittadini”. E’ partita da qui la riflessione dell’Assessore comunale alla Sicurezza Davide Gay sull’aggressione di ieri notte al tassista pisano Franco Tinagli nel corso dell’incontro di questo pomeriggio in Prefettura convocato dal Viceprefetto Valerio Massimo Romeo e a cui ha preso parte anche una nutrita rappresentanza di tassisti pisani compreso il coordinatore di Cna Fita Maurizio Bandecchi e il presidente della Cotapi Claudio Sbrana.

Per auspicare innanzitutto che “le indagini di forze dell’ordine e organi inquirenti giungano quanto prima all’individuazione dei colpevoli”. E poi per rilanciare la necessità di un maggiore controllo nella zona della Stazione: «Occorre pensare ad un sistema di prevenzione in cui sono sicuramente importanti le telecamere attualmente presenti sulla piazza e a cui potrebbe giovare una presenza fissa di forze dell’ordine sulla piazza – ha detto l’Assessore Gay –: in tal senso riteniamo sia importante riportare al centro della discussione, provando a dargli concretezza, la proposta fatta dal Prefetto Tagliente qualche mese fa, ossia quello di fare in modo che la Polizia Ferroviaria abbia anche uno sportello che si affaccia sulla piazza”.

20140722-185206.jpg

By