Tc San Frediano, Paramveer Singh Baja vince il suo primo Open in Italia

PISA – Una scommessa del Tc San Frediano dura da vincere, ma il risultato è stato portato a casa. Dall’India a San Frediano, Paramveer Singh Baja in sole due settimane dal suo arrivo ha vinto il suo primo Open in Italia.

 

In pochi ci credevano, ma il maestro Nico Landi non si è lasciato scoraggiare. Ha portato, senza non poche difficoltà a causa del visto, il diciannovenne a San Frediano nel suo circolo di tennis. Grazie alla collaborazione dell’istruttore, nonché comproprietario del circolo, Edoardo Vicentini e di alcuni soci come Mauro Brini, Alessandro Tozzini, Massimiliano D’Accardio, Lorenzo Fantozzi e Gianmarco Ghelardi, che ogni giorno si sono allenati con Param (soprannome del ragazzo), il giovane tennista già in classifica ATP, ha imparato come si gioca in Italia. Il suo tennis, ben diverso, è cambiato con le indicazioni del coach Landi che rinunciando al tempo libero, si è dedicato al giovane 24 ore su 24.

Poi l’occasione, un Open al Tennis Club Junior di Marina di Carrara. Una scommessa a pochi giorni dal suo sbarco in Italia. La prima partita, giocata con Lorenzo Becherini. In soli due set il match si è concluso 6-0, 6-4 per l’indiano anche se l’avversario ha giocato un buon match. La seconda sfida è stata ben più dura. Param si è trovato difronte la testa di serie numero uno, Matteo Aprile. Il maestro del circolo tennis di Cecina ha vinto il primo set 6-3 ma il diciannovenne non si è arreso e, copiando il risultato dello sfidante ha portato a casa il secondo set. Il terzo e ultimo set è stato tiratissimo. Il giovane che da pochi giorni sta imparando il metodo di gioco nostrano, e l’osso duro ma ben più esperto Aprile hanno dato spettacolo.

Game dopo game, le continue rimonte di Param hanno prevalso sull’esperienza e l’astuzia del maestro 37enne. Con un 7-5 Param è passato così in semifinale. Uno scontro tra coetanei, Filippo Frattini proveniente da Arezzo ha fatto del suo meglio ma anche in questo caso Param ha chiuso il gioco 6-0, 7-5 aggiudicandosi la finale. La sfida ha visto protagonista Param contro Riccardo Trascinelli di Parma. Trascinelli ha dato il meglio di sé in campo palla dopo palla. La partita si è svolta colpo dopo colpo con la palla che attraversava le due parti del campo ad una velocità incredibile. Ma anche in questo caso, l’indiano ha sfoggiato uno stile superiore vincendo la finale con uno schiacciante 6-2, 6-2. Una vittoria inaspettata anche per soci del circolo carrarino. Ora, l’indiano sfida la Spagna a Lleida in un 25mila valevole per punti Atp con avversari ben più tosti. Al suo fianco ci saranno il coach Landi e la sua supporter Luna di soli 16 mesi. Ma Param non si fermerà e la prossima settimana, dopo un breve pit stop a San Frediano, ripartirà alla conquista dell’Ungheria per poi tornare in Italia dove parteciperà a molti tornei della penisola fino a luglio. La prima scommessa è stata vinta, ora i tifosi del diciannovenne si sono moltiplicati e sperano di poter festeggiare altre vittorie.

By