Il teatro di qualità pisano va in tournée con “Flora, la vita è una storia bellissima”

PISA – Dopo il “Il valore del Silenzio”, l’Associazione Lungofiume – presieduta da Massimo Corevi – in collaborazione con il Teatro dell’Aglio, torna per la seconda volta a Caserta con “Flora, la vita è una storia bellissima”, la nuova commedia di Massimo Corevi.

Sabato 20 ottobre alle ore 20.30 sul palco del Teatro Don Bosco saliranno Bice Del Giudice, Annalisa Vinattieri, Vittoria Franceschi, Benedetta Giuntini e Maurizio Canovaro. Scene e costumi sono di Donella Garfagnini. Musiche di Dimitri Grechi Espinosa e Doady Giugliano. Tecnico del suono Massimo Deriu.

FLORA, la vita è una storia bellissima” racconta l’esistenza di una donna.  Di lei si vive il reale, l’illusorio e ciò che la sua energia diffonde.  Si narra dei suoi “dolci squilibri” e di quello che legge sul suo diario e nella sua mente, ripercorrendo le stagioni della propria vita per riconsiderare, con spunti nuovi, gli scampoli del passato. Sono le delicate “presenze” che animano la sua psiche ad aiutarla ad ascoltare i battiti del proprio cuore piuttosto che il ticchettio del passare delle ore. E i dubbi, qualche volta, trovano risposte rigeneratrici.  Ma un tarlo che ha sconvolto la vita di Flora riaffiora violentemente. E’ un tormento che le ha causato dolore e che si materializza la notte del 31 dicembre e mette trasparenza ai suoi squilibri.

E “la vita è una storia bellissima” rimane solo invocazione perché per Flora tutto diventa buio, tenebroso e terribilmente insanabile.

MASSIMO COREVI

Autore e Regista.

Scenografo dal 1973, da Pisa si trasferisce a Roma e dopo varie esperienze teatrali si occupa principalmente di cinema e televisione, realizzando come scenografo film con registi tra cui Sergio Castellitto, Giacomo Battiato, Castellano e Pipolo, Luciano Odorisio, Tonino Valeri, Giuseppe Piccioni, Nino Bizzarri, Giuseppe Fina, Umberto Lenzi.

Ha alternato l’attività di scenografo a quella di pittore, culminata con la mostra presso il Complesso Museale del Vittoriano di Roma e ottenendo il “Premio Internazionale Foyer des artistes”.

Da alcuni anni, rientrato a Pisa, è fondatore e Presidente dell’Associazione Lungofiume e si occupa di teatro attraverso la scrittura e la regia dei suoi testi inediti.

Sta lavorando alla stesura della sceneggiatura e alla preparazione del film (cortometraggio) “Suggestioni e altri silenzi” di cui è autore e regista.

By