Teatro Verdi di Pisa. Stagione Lirica. Grande attesa per la Bohème

PISA – C’è molta attesa per il penultimo titolo in cartellone nella Stagione Lirica del Teatro Verdi, l’amatissima Bohème pucciniana proposta in tutta la freschezza giovanile del progetto LTL Opera Studio e in programma il 16 e 17 febbraio.
Nell’attesa delle recite, sabato 9 febbraio alle ore 11, nel Foyer del Teatro, avrà luogo la
presentazione-aperitivo dedicata proprio a quest’opera. A parlarne saranno il direttore artistico Stefano Vizioli insieme con il musicologo e critico musicale Paolo Patrizi. Rappresentata per la prima volta al Teatro Regio di Torino nel 1896 svettò subito nel cuore degli spettatori e da allora è considerata uno dei capolavori intramontabili. A partire dal romanzo, in parte autobiografico, di Henri Murger, Scènes de la vie de bohème, riscritto genialmente un cinquantennio dopo da Giacosa e Illica, Puccini creò quello che resterà un vero e proprio unicum nella sua produzione.

La Bohème è, infatti, la rappresentazione realistica della vita nelle mansarde del Quartiere Latino fin de siècle; è un insieme di volti, emozioni, difficoltà, esperienze che la musica di Puccini mette alternativamente a fuoco, quasi fosse una camera cinematografica; è l’assenza di eroi, di malvagi, di intrighi. I personaggi vivono solo dell’aura sentimentale in cui sono immersi, di una atmosfera più che di una vicenda. La Bohème è la rievocazione pura e semplice della giovinezza in sé e per sé, di quella felice stagione della libertà irresponsabile il cui prezzo è la sua stessa caducità. Di questo e di molto altro si parlerà in occasione della presentazione di sabato mattina. L’ingresso all’incontro è libero e alla fine, come ormai da tradizione, ci sarà un aperitivo per tutti, offerto dal Teatro.

Per maggiori informazioni tel 050 941 111 www.teatrodipisa.pi.it

By