Il tema “Truffe agli anziani” nel convegno della Fipac Toscana Nord

Pisa – Le truffe agli anziani è stato il tema al centro della terza edizione della festa regionale dei pensionati Confesercenti della Fipac che si è tenuta ancora una volta a San Rossore nelle settimane scorse.

Organizzato dalla Fipac Toscana Nord, unendola alla giornata di corse all’ippodromo i cui premi sono tutti intitolati alla Confesercenti, si propone una giornata su tematiche di stretta attualità.

Il problema delle truffe agli anziani è stato affrontato sotto un duplice punto di vista. “Abbiamo voluto prima spiegare come non cadere nei mille trucchi – ha detto la presidente Fipac Toscana Nord, Giuseppina Lotti  – che i truffatori riescono sempre più spesso ad escogitare ai danni degli anziani, spesso soli. Una parte quindi dedicata alla prevenzione che è stata affidata a Fabrizio Nocita, capogabinetto della questura di Pisa. Nocita ha messo in guardia su coloro che cercano di entrare in casa spacciandosi per figure o professioni che, invece, non utilizzano il porta a porta per comunicare con gli utenti”. Ma il convegno ha voluto anche affrontare un tema spesso sottovalutato ma con conseguenze spesso irreparabili. Ancora la presidente Lotti: “L’anziano truffato cade spesso in un forte stato di depressione per essere caduto nel raggiro. Una depressione che rimane latente ma che può davvero rovinare la vita alla vittima. Per questo il convegno ha voluto trattare proprio questo aspetto “post truffa” con la geriatra Michela Pazzaglia e con la dottoressa Rossella Di Beo, assistente sociale e responsabile servizi per la non autosufficienza. “Presso tutti i presidi Usl pisani – ha spiegato la dottoressa Di Beo – sono presenti il segretariato sociale e i “punti insieme” per accogliere le richieste dei cittadini. Si tratta di sportelli d’ascolto dove rivolgersi e dove viene fatta una valutazione del problema. Proprio per questo diventa fondamentale la capacità di fare rete tra i servizi e istituzioni e sapere che ci sono, all’interno della rete, i punti di accesso al fine dell’ascolto e dell’eventuale presa in carico se la situazione lo richiede”. Al convegno hanno preso parte anche il direttore regionale di Confesercenti Massimo Biagioni, il direttore nazionale Fipac Lino Busà, il presidente regionale Fipac Fosco Tornani, la coordinatrice Annalia Lucchesi e il presidente del consiglio comunale Ranieri Del Torto. In conclusione un lungo e commosso ricordo di Franco Gronchi, presidente Fipac Toscana Nord uscente scomparso meno di un mese fa, uno dei promotori tre anni fa della festa regionale.

By