Tentata evasione dal Carcere Don Bosco di Pisa

PISA – A distanza di circa 18 mesi dalla scorsa evasione, anche ieri pomeriggio, un detenuto di origine rumene tenta di scappare dal carcere Don Bosco di Pisa.

L’evasione, tuttavia non è stata consumata per l’intervento della polizia penitenziaria che ha bloccato il detenuto in procinto di scavalcare il muro di cinta. Il detenuto, era riuscito dopo aver avuto regolare accesso al cortile passeggio e prima della chiusura dello stesso con una destrezza circense ad arrampicarsi e scavalcare il muro di recinzione del cortile quindi ha continuato a salire arrivando perfino sui tetti dei reparti fino a calarsi ed arrivare nell’intercinta e sotto le mura di recinzione del carcere dove è stato intercettato e subito bloccato dal personale accorso. Non ci è dato sapere, anche per il rispetto delle eventuali attività di indagine se il detenuto rumeno avesse dei collaboratori interni e o esterni al carcere.

Nell’ultimo mese diversi gli eventi critici accaduti al don bosco, oltre al tentativo di evasione di oggi, tre i fatti di aggressione da parte di detenuti che hanno visto il personale di polizia penitenziaria protagonista della cronaca dal carcere don bosco. La realtà pisana, come quella di altre realtà penitenziarie della regione sono ogni giorno sempre più ricche di criticità, di tensioni e di eventi come questi episodi.

Fonte: Uil penitenziari

20131121-121536.jpg

You may also like

By