Teramo – Tuttocuoio, domani i neorverdi partono per l’Abruzzo. Alvini: “In palio c’è un sogno”

PONTE A EGOLA – Alla vigilia della seconda trasferta della stagione il Tuttocuoio di mister Alvini può guardarsi indietro senza rimpianti. É vero, in classifica qualche punto manca, soprattutto per quanto di buono Falivena e compagni hanno fatto vedere contro Messina e Melfi.

Dall’altra parte però, il gruppo si è testato con la categoria e dal campo arrivano sempre notizie di miglioramenti, abnegazione e affiatamento.

Il Teramo è una squadra scorbutica (ha battuto la Salernitana in Coppa Italia Lega Pro (3-0 fuori casa), forte in difesa (zero gol subiti in tre gare), impreziosita da elementi di spessore e in avanti da Dimas Goncalves Oliveira detto Dimas. A Teramo c’è aria d’alta classifica e la città abruzzese nelle ultime settimane si è stretta attorno alla squadra.

Il Tuttocuoio (partenza prevista per sabato mattina alle ore 10) arriva all’incontro dopo una settimana proficua. Unico neo la condizione di Giannattasio, infortunatosi e in forse per il match. In attacco probabile avvicendamento tra Mariani e Cherillo.

“Giannattasio è in dubbio ma speriamo di recuperarlo – dice mister Massimiliano Alvini -. La squadra sta rispondendo bene ed è consapevole di trovarsi di fronte ad una grande del girone e a una grande città. Sappiamo che la nostra sarà una stagione difficile, in palio però c’è un sogno. Lotteremo sempre su ogni campo per far sì che i nostri tifosi possano viverlo“.

LE PAROLE DI MISTER ALVINI. “Giannattasio è in dubbio ma speriamo di recuperarlo – dice mister Massimiliano Alvini -. La squadra sta rispondendo bene ed è consapevole di trovarsi di fronte ad una grande del girone e a una grande città. Sappiamo che la nostra sarà una stagione difficile, in palio però c’è un sogno. Lotteremo sempre su ogni campo per far sì che i nostri tifosi possano viverlo“.

La partita (domenica 22, ore 15) sarà diretta da Marco Capilungo della sezione di Lecce. Coadiuveranno nella direzione di gara il primo assistente: Paolo Bernabei della sezione di Tivoli; ed il secondo assistente Matteo Benedettino della sezione di Bologna.

20130920-214336.jpg

By