Terre di Presepi coinvolge anche Pisa e Provincia

PISA – Sono più di settanta le località della Toscana in rete con Terre di Presepi, dalla Garfagnana fino alla Maremma, per arrivare oltre i confini regionali a Trevinano di Acquapendente (in provincia di Viterbo).

Terre di Presepi è una realtà che nasce dal basso e che ha messo in rete presepisti, parrocchie e amministrazioni comunali. Così i presepi toscani hanno collezionato un milione di visitatori lo scorso anno, e la rete ha permesso la valorizzazione di tante piccole località, centri storici, oltre a contribuire a sviluppare un turismo sostenibile nel tempo di Natale.

A salutare la presentazione dell’iniziativa presentata a Firenze volontari, artigiani, amministratori di tutta la Toscana il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani e i consiglieri Enrico Sostegni, Marco Niccolai, Valentina Vadi.

La Toscana è autenticamente terra di presepi – ha detto Giani che nelle scorse settimane ha inaugurato e visitato numerosi presepi e lo farà ancora nei prossimi giorni – con tantissimi eventi tradizionali. C’era bisogno di uscire dalla realtà locale e trovare una voce unitaria, per dare il senso di un’identità regionale. Questo con la rete Terre di Presepi è accaduto”.

Enrico Sostegni ha sottolineato come la rete abbia valorizzato le realtà esistenti. “È un modo per valorizzare la capacità dei toscani di saper fare e di sapere stare insieme – ha detto – e anche un’offerta turistica capace di destagionalizzare e decentrare i flussi dei turisti che arrivano nella nostra regione”.

Valentina Vadi ha osservato come Terre di Presepi “sia ormai una realtà importante e sempre di più in crescita nella nostra regione”. Secondo Marco Niccolai “i presepi sono il simbolo della Toscana terra di accoglienza”.

Fabrizio Mandorlini, portavoce di Terre di Presepi, ha ricordato che “in quattro anni è nata dal nulla una proposta che oggi è punto di riferimento sul presepe e sul Natale per le altre regioni italiane. E questo è motivo per continuare a migliorarci”.

Una novità, quest’anno, è rappresentata dalla Credenziale del Presepista Pellegrino, realizzata in 25mila copie, che sarà proposta ai visitatori. Si potrà fare un pellegrinaggio alla scoperta delle Natività, e così come per chi percorre la Francigena, ci si potrà fermare nelle 48 località incluse nel percorso e ricevere l’imprimatur, ovvero il timbro che attesta la visita, per poi avere, una volta completato il percorso, l’attestato.

ECCO I PRESEPI PRESENTI NELLA NOSTRA PROVINCIA 

MARTI (PI) Più di cento rappresentazioni lungo le vie del paese, negli angoli caratteristici e nelle vie periferiche, incontrando lungo il percorso, la magnifica Pieve di S.Maria Novella. Aperta tutti i giorni dal 3 dicembre al 7 gennaio. Tel. 0571 461615 – 3395430782 anna-fiaschi@libero.it

SAN MINIATO (PI) Il Calendario dell’Avvento degli artisti al Seminario, il presepe a misura d’uomo di Mario Rossi, i presepi dal mondo in San Francesco e quelli nelle vie e nelle chiese. Dal 10 dicembre al 14 gennaio.

BADIA SAN SAVINO (PI) Ambientato all’anno zero con più di cento figuranti in costumi d’epoca. Riproposte in un ambiente suggestivo scene e quadri del periodo. Si svolge il 6 gen. h 15,30 – 20 – Info 349 123 8190

CASTELFRANCO DI SOTTO – (PI) Nel centro storico oltre cento figuranti danno vita a una suggestiva rappresentazione ambientata all’anno zero. Si svolge il 23 dicembre alle ore 21 Dall’8 dicembre è allestita sempre nel centro storico una suggestiva via dei presepi- Info: 339 4497389 – info@leathershow.it

SAN MINIATO BASSO (PI) Corteo con oltre 200 figuranti, dal centro del paese alla piazza della chiesa dove sono allestite, le scene della Palestina al tempo di Gesù. 26 dic. e 6 gen. ore 16,00.  Dal 24 dic. nella Chiesa vecchia, apertura del presepe dei bambini. Info: 0571 419544. www.parrocchiasmb.it – info@parrocchiasmb.it

MUSEO DI STORIA NATURALE – CALCI (PI) Gli storici presepi realizzati da Alberto e Renzo Meucci realizzati tra il 1948 e 1962, donati al Museo di Storia Naturale, sono allestiti nelle sale della Carraia. Aperto dall’8 dic. al 28 gen., chiuso il 25 dic. e il 1°genn. Orario h 9-19 (segue l’orario del Museo), ingresso a pagamento. Info: 050 2212970/80.

SCUOLA S.TERESA A CASCINA CORSO MATTEOTTI, 9 Esposizione di presepi dal mondo e dei ragazzi delle scuole. Aperta dal 23 dic. al 7 gennaio, h 15,30-19,30. Info: 347 4824169

USIGLIANO DI LARI (PI) VECCHIA FATTORIA CASTELLI – Aperto tutto l’anno. Unico in Toscana, raccoglie quaranta riproduzioni del presepista Claudio Terreni.Realizzato nelle cantine, nel frantoio e nel coppaio. Feriale su appunt. 0587 685047, prefestivi e festivi 16,30-19. Info 340 2938191.

NICOSIA DI CALCI – CALCI (PI) PARROCCHIA DI SANT’AGOSTINO Il “Presepio che cresce” si arricchisce ogni anno di nuovi personaggi realizzati a mano. Aperto dal 25 dicembre al 7 gennaio orario 15-18,30. Dall’8 gennaio al 2 febbraio su appuntamento. Info 340 7316041 – 3892818313; mail: brunabattaglini@gmail.com

PONTEDERA (PI) La “Compagnia del Presepe” allestice nella chiesa di San Giuseppe il presepe artistico scegliendo ogni anno un tema. Quest’anno è “Cristo nasce nella povertà dell’uomo”. Aperto dall’8 dicembre al 6 gennaio. Feriali 9-18,30, festivi 9.30-12,30 e 15-18,30 Info: 366 6820044

CIGOLI – SAN MINIATO (PI) www.madrebimbicigoli.it – presepe@madrebimbicigoli.it Tra le piùgrandi rappresentazioni tecnologiche italiane con i suoi 100 m2 Aperto dal 7 dic. all’8 gen., tutti i giorni h 9,30 -12,30 e 14,30 -19,30.  – info:347 2634642 – 0571 485160

By