Terza Categoria: CUS Pisa sconfitto in casa dal Vallebuia

CUS PISA – VALLEBUIA 0-1
CUS PISA: Scarpa, Albrizio, Porta, Librandi, Masoni, Brancati, Lamanna, Cumetti, Vegni, Giacchi, Agresti. All. Russo DS. Schittone Dir. Imbraguglio

Dopo quattro risultati utili consecutivi il CUS si ferma in casa contro il Vallebuia, squadra in lotta per un posto al sole in classifica. La sconfitta, di misura, non fa disperare i cussini che hanno giocato una gara ordinata e dignitosa.

LA GARA – La prima frazione di gioco vede le due squadre studiarsi per quasi tutti i 45’ di gioco. Da una parte il CUS con un 4-4-2 da manuale e dall’altra il Vallebuia che punta più che altro alle azioni dei singolo, tentando sfruttare qualche svarione difensivo dei padroni di casa. Lentamente gli ospiti iniziano a produrre gioco, costretti a far risultato ai fini della classifica. La rete del vantaggio arriva al 57’ su un cross nella quale la difesa gialloblu ha forse l’unico blackout della partita, permettendo agli avversari di segnare. A questo punto è la squadra di Russo a dover alzare i ritmi alla ricerca del pareggio, ma il CUS riesce a pungere solo con qualche tiro velleitario dalla distanza. Il CUS avrebbe anche l’opportunità di pareggiare all’85’ con Vegni che, solo davanti al portiere, si fa ipnotizzare mandando a lato la conclusione. La gara termina così 0-1 per il Vallebuia.

COMMENTO – Nonostante la sconfitta si tratta di una buona prestazione contro un avversario sicuramente di livello per il campionato. Qualche rammarico per qualche assenza di troppo, ma nel complesso è stata una buona prestazione. A commentare il buon momento del CUS è il Direttore Sportivo Luca Schittone, fresco di nomina: “Nonostante le tante defezioni siamo ugualmente riusciti a far bene. Per fortuna tanti ragazzi torneranno in vista della prossima partita contro il Porta a Piagge, altra squadra in lotta per i play-off, prima di chiudere il campionato in casa contro il Calcio Galeno, formazione attualmente seconda in classifica. Insomma, un finale di calendario sulla carta difficile, ma noi cercheremo comunque di fare del nostro meglio».

By