Tfn. La litigata al Caffè Ussero Lucchesi-Taverniti costa 1.500 euro al Pisa e due mesi di inibizione all’ex Dg

Fabrizio Lucchesi (FOTO PISANEWS)

PISA – Non solo la penalizzazione per il Pisa. Il Procuratore federale ha infatti deferito Fabrizio Lucchesi all’epoca dei fatti Consigliere di amministrazione con poteri di rappresentanza.

Questa la motivazione: “per rispondere della violazione dei principi di lealtà, correttezza e probità di cui all’art. 1 bis, comma 1, del CGS, perché, in data 2 maggio 2016, all’interno del “Caffè Ussero” di Pisa, nel corso di una discussione con l’Avv. Vincenzo Taverniti, all’epoca dei fatti Consigliere di Amministrazione del la Società AC Pisa 1909 SSrl, si alzava, appoggiava una mano sul petto dell’Avv. Taverniti e, mimando il gesto di un pugno, rivolgeva all’indirizzo dello stesso la seguente espressione minacciosa ed offensiva “peso 130 chili, ti meriteresti di ricevere questo in faccia … così impari a vivere e a non rovinare le persone in futuro … sei una brutta persona e la rovina di Petroni a Pisa”; poco dopo, inoltre, allorché l’Avv. Taverniti faceva rientro nel locale dopo essersene allontanato temporaneamente, il Lucchesi prendeva in mano una zuccheriera dal tavolo ma la riappoggiava immediatamente, desistendo da qualsivoglia intento aggressivo”.
Il Tribunale Federale Nazionale Sez. Disciplinare, per questi motivi in accoglimento del deferimento proposto, applica le seguenti sanzioni: nei confronti del Signor Fabrizio Lucchesi l’inibizione per mesi 2 (due); nei confronti della Società AC Pisa 1909 SSrl l’ammenda di € 1.500,00 (Euro millecinquecento/00).

By