TG Coin ore 13

AEstonia e la licenza crypto cilena

Dopo aver rilasciato più di 900 licenze alle società operanti nel settore delle criptovalute, l’Estonia è pronta a concedere la licenza anche allo scambio di criptovaluta cilena! La piattaforma di trading di criptovalute del Cile CryptoMarket ha ottenuto una licenza rilasciata dall’Unità di informazione finanziaria estone (FIU), che le consente di fornire servizi per l’acquisto e la vendita di attività di criptovaluta.

Maggiore chiarezza sulle cripto

L’industria delle criptovalute e della CPA ha spinto per una maggiore chiarezza sulle questioni relative alle criptovalute in occasione di un vertice organizzato dall’IRS avvenuto ieri! I leader del settore hanno richiesto una maggiore chiarezza fiscale delle criptovalute. L’evento di ieri è stato composto da quattro pannelli: aggiornamenti tecnologici, questioni relative agli scambi di valute digitali, preparazione della dichiarazione dei redditi, orientamento e conformità alle normative, con una serie di grandi nomi. Ogni pannello comprendeva un rappresentante dell’IRS ed esperti del settore delle criptovalute. Le società di crittografia rappresentate includevano Coinbase, Ripple, Kraken, Chainalysis e Coinsource. C’erano anche alcune società fiscali, con un rappresentante di RSM Tax.

OKEx verso la Russia

Dopo la notizia di due arresti per mining illecito… torniamo a parlare della Russia! OKEx conferma i suoi piani di espansione! In un’intervista con DeCenter, una comunità di notizie crittografiche con sede in Russia, Xu ha presentato un audace piano per il 2020 che prevede l’espansione dello scambio in una varietà di settori. Ha discusso dello sviluppo continuo del token OKEx, che includerà funzionalità avanzate come contratti intelligenti e uno scambio decentralizzato. Xu ha anche notato che lo scambio lavorerà più da vicino per aiutare a promuovere un’efficace regolamentazione delle criptovalute. In particolare,  l’obiettivo è di sfruttare maggiormente la crescente adozione di criptovalute in Russia.

No a Bitcoin si all’oro

L’anno scorso Peter Schiff, il CEO di Euro Pacific Capital predisse una sonora batosta per Bitcoin. E  valutando gli ultimi avvenimenti di Bitcoin, la sua previsione si rivelò esatta. Ad oggi le cose non sono molto diverse. Schiff non perde occasione per scagliarsi nuovamente contro Bitcoin. Contestando il fatto che esso possa rivelarsi un bene rifugio. Il famigerato bug gold e il cinico Bitcoin Peter Schiff ha colto di nuovo l’opportunità di attaccare la criptovaluta. Questa volta Schiff ha preso di mira il sentimento crescente che Bitcoin può operare come un bene rifugio e come una copertura contro i mercati vacillanti, proprio come l’oro.

FCA accusa BitMEX

Nel Febbraio di quest’anno la Financial Conduct Authority ha modificato le commissioni di registrazione che addebiterà alle società di criptovaluta. La FCA ha assunto un ruolo fondamentale nella regolamentazione delle criptovalute. La Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito ha appena rilasciato una dichiarazione in cui accusa BitMEX di fornire servizi finanziari senza un’autorizzazione adeguata. Consiglia ai cittadini britannici di stare alla larga dal controverso scambio

By