TG Coin ore 21. Il riepilogo di lunedì 23 marzo

Tg Coin ore 13.00

Tim Draper investe in India

Tim Draper ha messo gli occhi sulla nascente industria delle criptovalute in India. Infatti, ha twittato che la recente inversione da parte della Corte Suprema del divieto della Reserve Bank of India alle banche, che forniscono servizi finanziari alle società di criptovalute, guiderà un “rinascimento” per il settore delle criptovalute del paese. Inoltre, l’investitore ha dichiarato di aver “incontrato diverse startup Bitcoin e criptovalute” durante un recente viaggio in India, aggiungendo che “spera di essere in grado di finanziarne un certo numero”.

Crollano le azioni australiane

Il Coronavirus sta mettendo in ginocchio diversi Paesi occidentali. Adesso è la volta dell’Australia che ha visto il mercato azionario calare bruscamente dopo che il Primo Ministro del paese ha annunciato misure drastiche per frenare la diffusione del Coronavirus, entrando nella più grande crisi finanziaria globale dal 2008-2009. Il lockdown adottato da diversi governi per contrastare la diffusione del virus, sta portando le economie sviluppate in caduta libera nelle ultime settimane.

Maker Foundation nega le accuse

Oggi MakerDAO (MKR) ha negato le accuse secondo cui la Maker Foundation ha posto le offerte vincenti in tutte le sue recenti aste di debito. “Simile al modo in cui la Fondazione ha creato l’interfaccia utente dell’asta, abbiamo offerto assistenza tecnica limitata ad alcuni offerenti in un primo arrivato, per facilitare la loro partecipazione tempestiva ed efficace alle aste”, ha dichiarato la fondazione,  sottolineando poi che l’assistenza “non fornisce in alcun modo informazioni o altri vantaggi a tali offerenti, compreso il capitale”.

Criptovaluta: valore crescente?

Secondo un rapporto, il motore di ricerca cinese Baidu ha registrato un notevole balzo nelle ricerche di “Bitcoin” (BTC). L’indice dei dati mostra che le ricerche di BTC sono aumentate del 183% negli ultimi trenta giorni, mentre è aumentato anche il numero di coloro che cercano informazioni sulla criptovaluta tramite dispositivi mobili. L’interesse potrebbe essere correlato alla teoria secondo cui un tracollo economico globale potrebbe portare a un valore crescente per la criptovaluta come copertura contro le banche.

Silvergate Bank: problemi con i bonifici

A partire da venerdì i clienti di Silvergate Bank hanno riscontrato problemi con alcuni tipi di bonifici. L’azienda ha dichiarato l’interruzione da parte del loro processore di pagamenti, Fedwire, responsabile della caduta del servizio. Il CEO Alan Lane ha confermato che la banca ha riscontrato problemi nell’elaborazione dei pagamenti da parte di alcuni clienti, ma ha dichiarato che ciò non ha influito sugli utenti che avevano già denaro con Silvergate.

Tg Coin ore 17.00

Gary Chon: “economia americana in recessione”

Gary Cohn, ex consigliere economico della Casa Bianca ed esecutivo di Goldman Sachs, ha affermato che l’economia americana è in piena recessione. La sua analisi utilizza previsioni secondo cui il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti salirà alle stelle di oltre il 10%. La disoccupazione ha toccato il minimo storico a dicembre, con tassi che scendono al 3,5%. Tuttavia, con i licenziamenti che esplodono durante la crisi, quel numero aumenterà senza dubbio.

Criptovalute e tecnologia più democratica

Le criptovalute saranno la giusta risposta per contribuire alla creazione di una tecnologia più democratica e distribuita al fine di liberare i sistemi finanziari dalla morsa delle banche? Circa il 66% di tutto il mining di Bitcoin si svolge ora in Cina, con il 54% situato nella provincia sud-occidentale del Sichuan, come ha rivelato un recente studio. Solo tre pool minerari cinesi sono responsabili di quasi la metà dell’hashate di Bitcoin. I tempi in cui un singolo appassionato di Bitcoin poteva sgretolare i numeri sul proprio computer di casa e ottenere una ricompensa di Bitcoin per aver aiutato a raggruppare le transazioni in blocchi sono molto lontani.

Bitcoin: nuova ondata ribassista!

Ieri Bitcoin non è riuscito a superare la resistenza a 6.400$ e ora fatica a mantenere il supporto a 5.900-5.800$.Ieri gli acquirenti di Bitcoin non sono riusciti ad oltrepassare la resistenza a 6.400$ e hanno faticato a mantenere il prezzo sopra quota 6.000$. Oggi la criptovaluta è scivolata sotto i 6.000$ e numerosi trader prevedono ulteriori movimenti verso il basso. I trader sia di criptovalute che dei mercati tradizionali seguono attentamente il mondo della finanza, per vedere come reagisce ai vari pacchetti di incentivi introdotti dai governi di tutto il mondo.

Tezos Foundation ha venduto Bitcoin

Il no profit che detiene fondi raccolti nell’ICO di 400 milioni di dollari di Tezos ha venduto fino a 8.000 bitcoin nel 2019, ha riferito giovedì. La quota del portafoglio della Tezos Foundation composta da bitcoin è scesa dal 61% a luglio, al 47% a fine gennaio. Secondo quanto dichiarato dall’associazione senza scopo di lucro nel suo rapporto semestrale. Il valore è stato reinvestito in altre criptovalute e in altre classi di attività.

BitMEX non ha usato i fondi

Lo scambio di derivati Bitcoin (BTC) BitMEX continua a criticare sul campo. Dopo aver tentato di spiegare un evento di liquidazione di massa durante il quale BTC / USD si è schiantato del 60%. Circa undici giorni fa, BitMEX sembrava soffrire di ciò che varie fonti hanno chiamato una richiesta di margine a cascata. Costringendo i trader a sostenere il prezzo del crollo di Bitcoin nel processo. Lo scambio è quindi andato offline per circa mezz’ora, dopo di che il prezzo si è ripreso. Dopo aver respinto le richieste di fallo, BitMEX si è ancora posto domande. Sul perché il suo gigantesco fondo assicurativo, una banca di oltre 35.000 BTC ($ 205,6 milioni), non è stato utilizzato per aiutare.

By