Il tifo pisano protagonista a Pistoia. E la squadra lo ringrazia con il primo successo esterno

PISA – Anche se ormai non fa notizia ed è la normalità, è giusto e doveroso ancora una volta  sottolineare, oltre chiaramente al successo in campo dei giocatori nerazzurri che hanno espugnato Pistoia con due reti a zero segnate nella ripresa da Moscardelli su rigore e da De Vitis anche il ruolo di altri protagonisti che hanno riempito e colorato di nerazzurro e rossocrociato la Curva Sud del “Marcello Melani” di Pistoia e questi sono indubbiamente i magnifici tifosi pisani.

                    di Maurizio Ficeli

Fin dalla tarda mattinata il tratto di autostrada che da Pisa conduce a Pistoia era tutto un pullulare di auto, pulmini e moto rigorosamente pavesati dai  classici vessilli nerazzurri e rossocrociati diretti allo stadio pistoiese nel quale il colpo d’occhio in curva pisana era davvero imponente. I tifosi pisani erano più di mille, solo di curva sud erano  stati acquistati 923 biglietti su un totale di 2.028 paganti, ma tante  erano le persone di fede pisana presenti anche in tribuna.
Stadio di Pistoia che, tra l’altro, ha da tempo inagibili per motivi sismici i settori di gradinata e di curva nord, feudo degli ultras pistoiesi, (relegati adesso in uno spicchio di tribuna coperta) e dove campeggiava uno striscione che recitava “Lavoriamo insieme per ricostruire la curva Nord”. Sugli spalti tifo sostenuto da ambo le parti, con i pistoiesi che ospitavano i tifosi gemellati del Venezia Mestre e che raccoglievano offerte per un bambino di Venezia bisognoso di cure e i pisani che rispondevano con bandieroni, sciarpe ed esibendo anche due coreografie, una nel primo tempo con un bandierone rossocrociato che ricopriva buona parte del settore che li ospitava  e nel secondo tempo con uno sventolio di bandierine nerazzurre che davano davvero un colpo d’occhio eccezionale. Da sottolineare che non è volato  nessun coro di offesa fra le due tifoserie che hanno tifato incessantemente per i loro beniamini rispettandosi a vicenda.
Gran boato dopo il rigore messo a segno da Moscardelli, seguito da entusiasmo ed altri cori poderosi quando De Vitis ha segnato il 2 a 0 mettendo in cassaforte la prima vittoria esterna del Pisa in questa stagione ,che fa il paio con il successo interno con il Cuneo alla prima giornata di campionato. La gara volge al termine, i tifosi nerazzurri cantano e ballano mentre da parte pistoiese si alzano i cori di contestazione verso l’allenatore Indiani, tra l’altro un ex , il cui tenore è “Con Indiani non si vince mai, meno male tanto te ne vai… ” seguiti da altri un pò più pesanti verso il tecnico di Certaldo e dopo 7′ di recupero la gara termina con i giocatori nerazzurri a festeggiare sotto il settore dei propri tifosi, ringranziandoli del sostegno dato…questa vittoria è anche e soprattutto la loro.
Ed ora sotto con la Pro Piacenza per un’altra vittoria che ci può portare molto in alto. Dobbiamo crederci….FORZA PISA LOTTA DA ULTRAS.
By