I tifosi nerazzurri a gran voce: “Meritiamo di più!”

CARRARA – Una trasferta, quella di Carrara vicinissima ma altrettanto amara per i colori nerazzurri vista la pesante sconfitta per 4 a 1, un risultato questo francamente inaspettato alla vigilia e che ha lasciato una grande delusione nella tifoseria pisana, presente anche stavolta in buon numero allo stadio dei Marmi malgrado le ben note limitazioni dell’impianto apuano.

di Maurizio Ficeli

(Foto di Salvatore Ciotta)

Fin dalle prime ore del pomeriggio le prime avarguardie del tifo pisano hanno iniziato a fare il loro ingresso nel settore ospite pavesandolo con i consueti striscioni del tifo ultrà, dai Kapovolti, ai Rangers ed ai Wanderers fino a quelli degli altri clubs come quello “Autonomo” e il Centro Coordinamento.

Ne mancavano altri a causa della limitazione nella vendita dei biglietti e soprattutto mancava lo striscione della “Gradinata 1909″ i cui componenti avevano già annunciato sui social che avrebbero disertato la trasferta per la modalità con la quale era stata effettuata la prevendita all’ultimo momento solo un giorno prima della gara.

Malgrado le difficoltà però il colpo d’occhio della curva pisana non era numeroso come altre volte ma compatto nello sventolio dei bandieroni, delle sciarpe, dei fumogeni e soprattutto dei cori di incitamento forti convinti decisi e commoventi per attaccamento ai colori.

Da sottolineare, inoltre,l’iniziativa lodevole della Carrarese, i cui giocatori sono entrati in campo indossando la maglia arancione dedicata alla giornata contro la violenza sulle donne, a cui ha fatto seguito,ad inizio gara, la lodevole iniziativa dell’Associazione Sport for Children dell’infaticabile Yuri Bianchi, che ha donato le maglie in questione.

Da sottolineare anche la coreografia a base di bandierine gialle ed azzurre del tifo carrarino tutto concentrato in gradinata, vista la chiusura della curva nord. Cori da ambo le parti e grande rispetto ed amicizia fra le due tifoserie malgrado non ci sia più da tempo il gemellaggio. Gli ultras carrarini ricordano Maurizio Alberti intonando il coro” Maurizio sempre con noi” e poi ricordando anche il loro tifoso Lauro Perini a cui i pisani rispondono con lo striscione “Lauro e Mau sempre nei nostri cuori”, fra gli applausi reciproci. Tifosi pisani che non cessano un attimo di incitare la squadra malgrado i gol del passivo aumentino nel corso della partita “Canto perché, tu sei l’amore più grande che c’è, combattero’ e lottero’, ora è per sempre al tuo fianco sarò l”, seguito da “ale ale oh oh,non ti arrendere mai,siamo sempre con te e mai ti lascerò”.

Purtroppo malgrado il sostegno incessante e continuo del tifo pisano la squadra subisce una sconfitta pesante e mentre i tifosi di casa al fischio finale festeggiano al grido di “chi non salta è uno spezzino” e “vi vogliamo così” rivolto al team di Mister Silvio Baldini, tutt’altro clima si respira fra i tifosi nerazzurri, a cui la squadra va incontro per scusarsi di questo pesante risultato ed a cui viene urlato “Ma il Pisa dov’è?” e soprattutto “Meritiamo di piu”.

L’amarezza in tutti noi è tanta, ma ormai è inutile piangere sul latte versato, Carrara va archiviata come un brutto episodio cercando di reagire da subito a cominciare dalla gara interna di domenica prossima all’Arena contro l’Albissola, dove i tifosi saranno pronti come sempre, e lo si è visto anche oggi a Carrara, a dare il loro consueto e caloroso sostegno al team di Mister Luca D’Angelo per un pronto riscatto

💪💪 ORA PIU’ CHE MAI FORZA RAGAZZI REAGIAMO E CREDIAMOCI

💪💪FORZA PISA LOTTA DA ULTRAS 💪💪

 

By