Tommaso Biasci: “All’Arena a viso aperto, sono pisano e se segno mi contengo”

PISA – La vittoria esterna di Olbia ha dato ulteriore entusiasmo a tutto l’ambiente nerazzurro che si sta preparando a ricevere sabato 23 marzo alle ore 20,30 una Carrarese reduce da una roboante vittoria interna per 3 a 0 contro l’Arezzo, ma il Pisa sarà altrettanto determinato al fine di ribaltare il pesante rovescio subito nella gara di andata. Pisanews ha contattato l’attaccante della squadra apuana Tommaso Biasci, pisano doc, classe 1994 per sapere da lui come stanno preparando la gara in casa giallo azzurra.

di Maurizio Ficeli

D. Ciao Tommaso e grazie per la tua disponibilità, partiamo subito dalla vittoria della Carrarese per 3 a 0 ai danni dell’Arezzo, che gara è stata?

R. “Direi che è stata per noi una gara positiva contro un Arezzo che aveva 3 punti più di noi e per noi la vittoria era assolutamente necessaria anche per agganciare la migliore posizione in chiave playoff”.

D. Dove vuole arrivare questa Carrarese?

R. “Vogliamo cercare di migliorare la posizione acquisita nello scorso campionato. Abbiamo giocato contro tutte le squadre forti di questo campionato e ce la possiamo giocare con tutti, anche se sicuramente molto dipenderà in quali condizioni fisiche arriveremo ai playoff dove chi sarà più in forma fisicamente potrà avere la meglio”.

D. Chi vedi in pole position per la vittoria finale del campionato?

R.”Oltre all ‘Entella che se non acquisisce la promozione diretta dovrebbe mangiarsi le mani, vedo Pro Vercelli, Piacenza oltre allo stesso Pisa mentre negli altri gironi, qualora non fossero promosse direttamente, ci sarebbero Catania, Trapani e Triestina, squadre da prendere con le molle, si prevede senz’altro una bella competizione in chiave playoff”.

D. Che Pisa ti aspetti sabato prossimo?

R.”Mi aspetto un Pisa che sta meglio rispetto a quello incontrato all’andata, a gennaio, la squadra si è rinforzata ed è una delle compagini che sta facendo più punti rispetto ad altre, anche se noi verremo a giocarcela a viso aperto anche se sappiamo, ed essendo pisano non ho dubbi, che troveremo un ambiente infuocato a livello di tifo”.

D. Sei pisano ma giochi nella Carrarese, se tu dovessi segnare al Pisa che fai?

R. “Io sono un attaccante ed esultare mi viene spontaneo anche se lo scorso anno quando ho segnato al Pisa mi è venuto naturale contenermi un pó”.

D. Temete un Pisa che cercherà di far di tutto per rendere a livello di gol la pariglia subita dalla Carrarese nella gara di andata?

R.”Sinceramente non credo ad un Pisa che pensi a “vendicare” numericamente i gol subiti all’andata ma a continuare la serie positiva a livello di risultati, quindi al di là delle reti segnate o subite alla fine conteranno i punti in classifica”.

SI RINGRAZIA FABIO SEBASTIANI ADDETTO STAMPA CARRARESE CALCIO

Foto tratta da www.tuttocalciatori.net

By