Tommaso Tentoni in esclusiva a Pisanews: “Mi aspetto un Pisa arrabbiato”

PISA – La vittoria sfuggita in extremis nel derby con la Pistoiese ha sicuramente lasciato tanto amaro in bocca nell’ambiente nerazzurro che già pregustava un successo importante in chiave di alta classifica, ma adesso non serve a nulla recriminare, bisogna guardare al prossimo turno infrasettimanale di giovedì 9 novembre prossimo, alle 20,30, che vedrà di scena la truppa di Mister Michele Pazienza, allo stadio dei “Marmi”, dove si troverà di fronte una Carrarese, reduce da un successo interno in rimonta contro l’Alessandria. A tal proposito Pisanews ha contattato telefonicamente un calciatore importante della compagine allenata da Mister Baldini stiamo parlando di Tommaso Tentoni centrocampista classe 1997, marchigiano di Ancona, che ha iniziato la sua carriera nell’Atalanta, poi nel Forlì, dove ha giocato per due anni ed ora a Carrara, dove sta facendo molto bene.

di Maurizio Ficeli

D. Grazie Tommaso per la tua disponibilità, come sta andando la tua stagione alla Carrarese?

R. “Diciamo che sono molto contento della mia scelta di venire a Carrara, e poi fino ad ora sto giocando tutte le partite e ciò non è poco per un ragazzo di 20 anni come il sottoscritto, quindi un inizio di stagione assolutamente positivo”.

D. Qual è stato il motivo principale che ti ha fatto scegliere la squadra apuana?

R. “Direi che Mister Baldini ha avuto influenza su questa mia scelta, e poi i suoi trascorsi parlano chiaro.Inoltre mi trovo benissimo sia a livello di ambiente e sia con i compagni di squadra”.

D. Tra l’altro hai come compagni di squadra alcuni ex nerazzurri, ti hanno mai parlato dei loro trascorsi pisani?

R. “Certamente, sia Moschin,sia Benedini, ed anche Tavano ed il pisano Biasci mi hanno sempre parlato di Pisa in maniera entusiasta, anche se già conoscevo l’ambiente pisano per fama,storia e tradizione, una piazza importante con un grande tifo”.

D. Invece le tue informazioni sulla squadra nerazzurra quali sono?

R. “Una squadra costruita per vincere, si ,è vero, gli è sfuggita in extremis la vittoria contro la Pistoiese, ma, malgrado questo, il Pisa è sempre lì, fra le prime in classifica , e poi il campionato è ancora lungo”.

D. Si, però, in questo momento il Livorno sta volando:secondo te ha già vinto il campionato?

R. “Secondo me il Livorno, anche se in questo momento sta andando alla grande, non ha ancora vinto il campionato, e dietro agli amaranto ci sono diverse squadre che sono in lotta, fra cui, ripeto, lo stesso Pisa”.

D. A tuo avviso,cosa è da temere di questo Pisa in particolare?

R. “Inutile dirti che tutto il complesso è da temere, poi se devo nominare dei giocatori in particolare ti dico Negro ,Eusepi, Mannini e Lisuzzo, anche se giovedì non sarà della partita.Questi sono assolutamente giocatori di valore,e se alcuni lo scorso anno facevano la serie B, un motivo ci sarà, e non è certamente un caso”.

D. Ed invece questa Carrarese, fresca tra l’altro, di un successo in rimonta con un Alessandria ormai in caduta libera, che squadra è?

R. “Noi siamo una squadra giovane, con qualche elemento di esperienza, che impronta la propria forza sulla corsa, mettendo ogni gara sul piano del ritmo e dell’intensità, una caratteristica questa, che dobbiamo mantenere sempre costante, come abbiamo saputo fare lunedì sera nella gara vittoriosa con l’Alessandria, dove abbiamo sofferto, ma siamo riusciti a rimanere uniti e compatti. Ecco, questo atteggiamento dovremo continuare ad averlo già dalla prossima gara di giovedì prossimo contro il Pisa”.

D. Ecco, che gara sarà, a tuo avviso, quella di giovedì sera contro i nerazzurri pisani?

R. “Mi aspetto una gara di grande intensità da parte di entrambe le squadre, con un Pisa sicuramente arrabbiato a causa del pareggio rocambolesco subito con la Pistoiese. Chi avrà più fame e voglia di vincere e saprà sfruttare gli episodi favorevoli farà sua la gara”.

Loading Facebook Comments ...
By