Torna a Pisa l’edizione 2020 di Arno Vivo con i Loud Experience

PISA – Dopo i mesi di lockdown e nonostante il clima di incertezza che ha caratterizzato la ripartenza di tutto il mondo dello spettacolo dal vivo, finalmente una buona notizia per l’offerta culturale e di intrattenimento della nostra città: venerdì 17 luglio la cooperativa FLU riapre Arno Vivo, la “spiaggetta” di Lungarno Buozzi che da dieci anni propone un cartellone estivo di musica dal vivo ed eventi di spettacolo, sempre a ingresso gratuito, accompagnati da servizio bar e hamburgheria.

I LOUD Experience apriranno l’edizione 2020 di Arno Vivo

In ottemperanza alle misure di sicurezza anti-covid, questa stagione di Arno Vivo sarà un po’ diversa dalle altre; la capienza sarà più limitata, gli ingressi saranno regolati, si potrà assistere ai concerti e consumare solo seduti ai tavoli. Nonostante queste inevitabili e necessarie limitazioni, l’offerta musicale sarà ricchissima e darà una particolare attenzione alle eccellenze del territorio. La programmazione, sotto la direzione artistica di Exwide e Pisa Jazz, vedrà infatti alternarsi sul palco di Arno Vivo i protagonisti di quella comunità di professionisti dello spettacolo che durante la stagione invernale riempie i locali della nostra città con la propria musica. Oltre quindi ad offrire un programma di pregevole valore artistico, la ripartenza di Arno Vivo offrirà alla comunità artistica un’opportunità lavorativa non scontata in questo periodo di timide riaperture. Per quanto riguarda invece Argini e Margini, la spiaggetta di Lungarno Galilei, l’appuntamento è rimandato all’estate 2021.

Il primo concerto della stagione 2020 di Arno Vivo vedrà sul palco LOUD Experience,  ovvero il progetto ibrido nato dal sodalizio tra Paolo De Viti (Family Conflict) e Andrea Giorgelli (Trio CantaGallo), a cui si sono aggiunti Giovanni Di Bella, William Succi e Pietro Borsò per un live che unisce strumenti acustici a loop, elettronica e freestyle rap. 

Sabato 18 luglio si continua con Wei Wu Wei, con Gabrio Baldacci, Peewee Durante e Andrea Melani e Linda Palazzolo, un brillante esempio di evoluzione jazzistica, che partendo dalle radici della cultura afroamericana e passando per l’improvvisazione può sfociare nel funk, nel free e nel reggae. Domenica 19 invece sarà la volta del trio di Elisabetta Maulo; marchigiana di nascita, pisana d’adozione, da anni gira l’Italia e l’Europa dividendosi tra le tournée dei Betta Blues Society, l’energia incandescente dei duetti con Roberto Luti e la raffinatezza delle collaborazioni jazzistiche.

Il programma di luglio prosegue Nico Gori “Jazzology” (23 luglio), Lorenzo Niccolini (24 luglio), La Bionda Cumbiera (25 luglio), Mattia Donati Swigin’ Trio (26 Luglio), Migraria (30 luglio) e AYOM (31 luglio).

Il programma completo degli eventi sarà pubblicato sui social di Arno Vivo, Exwide e Pisa Jazz.

Arno Vivo aprirà tutti i giorni alle 18, l’inizio dei concerti è previsto per le 21. L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento posti. Maggiori in formazioni su www.arnovivo.it

By