Torna d’attualità il Camposanto Monumentale

PISA – Il Camposanto Monumentale, forse la struttura un po’ “dimenticata” nello splendore dello scenario di Piazza dei Miracoli, torna viceversa al centro dell’attenzione in questo giorni che ci avvicinano al 16 e 17 giugno, date tradizionalmente coincidenti con la Festa del patrono cittadino San Ranieri e relativa Luminaria della sera precedente.

di Giovanni Manenti

GUARDA TUTTE LE FOTO 

Ciò grazie alla collaborazione tra l’Opera della Primaziale Pisana ed il quotidiano “La Nazione” che offrono a coloro che vorranno partecipare, dapprima una visita guidata al Camposanto Monumentale per la serata di domani, venerdì 14, e quindi sabato mattina, unitamente all’acquisto di una copia del giornale, la distribuzione gratuita del libro “Gli Affreschi del Camposanto”, curato dalla Dr.ssa Cristina Cagianelli, che già da una quindicina di anni ha dedicato parte del suo tempo ad opere celebrative della nostra città.

GUARDA L’INTERVISTA A CRISTINA CAGIANELLI 

Ovviamente soddisfatto di tale iniziativa il Capo servizio de “La Nazione”, Guglielmo Vezzosi, il quale precisa: “Sabato 15 giugno regaliamo con il nostro quotidiano, in tutte le edicole di Pisa, litorale e Comuni dell’area pisana, un libro dedicato al restauro degli Affreschi presenti all’interno del Camposanto Monumentale, e che rappresenta la prima pubblicazione organica che viene realizzata dopo il ricollocamento in parete degli stessi, trattandosi di una iniziativa che abbiamo realizzato in collaborazione con l’Opera della Primaziale Pisana nel solco di quanto il nostro giornale sta promuovendo oramai da diverso tempo per valorizzare i vari aspetti della cultura pisana”.

“Oltre a questo, conclude Vezzosi, c’è un’altra iniziativa che ho il piacere di sottolineare, vale a dire che venerdì 14, la sera precedente l’uscita del volume, sarà possibile accedere gratuitamente, in notturna, ad una visita guidata del Camposanto Monumentale, per la quale è però necessario prenotarsi presso gli Uffici dell’Opera della Primaziale che organizza tale evento”.

E di come nasca questa pubblicazione non può che spiegarlo l’autrice, ovvero Cristina Cagianelli, allorché sottolinea quanto: “sia importante ricordare come il Camposanto Monumentale sia stato l’ultimo monumento ad essere costruito in Piazza dei Miracoli e verso il quale si ha al momento una minore attenzione rispetto a quanto, viceversa, avveniva tra il 1700 ed il 1800 epoca in cui era proprio il Camposanto la meta primaria dei visitatori colti che affluivano a Pisa da tutta Europa per ammirarne le bellezze, ed ecco quindi che l’idea di scrivere questo libro è nata perché si sta ultimando in questo periodo l’opera di restauro degli affreschi ivi contenuti, in merito alla quale mi preme ricordare come lo scorso anno, proprio in questo periodo, avvenisse la ricollocazione in parete dell’affresco in assoluto più famoso, vale a dire “Il Trionfo della Morte”, che è il primo grande riquadro del ciclo di Buffalmacco”.

“Ovviamente”, conclude l’autrice, “abbiamo voluto inserire questa attenzione a tutto il ciclo di affreschi poiché lo stesso contiene dei rimandi, al pari di collegamenti tra le varie opere, pur se ultimato nel corso di più di 300 anni, visto che inizia sulla parete est ad opera di Bonamico Buffalmacco con le opere di “Cristo post mortem” negli anni ’30 del 1300 e si conclude sulla stessa parete, ma nella parte nord, con storie bibliche di un pittore pisano, ancorché poco conosciuto, che risponde al nome di Zaccaria Rondinosi, che le ha eseguite nella seconda metà del 1600″.

By